Home / sport strill it archivio / Crotone, altro che riposo. Mancano gol e vittorie, Nicola cerca nuove soluzioni

Crotone, altro che riposo. Mancano gol e vittorie, Nicola cerca nuove soluzioni

Non tutte le soste sono piacevoli. Per chi l’ultimo risultato prima dello stop è stato una vittoria, il lavoro in questi giorni è svolto con quella serenità necessaria a far lavorare bene il gruppo e preparare al meglio la ripresa. Chi, invece, ne approfitterà per tentare di rimettere a posto le cose, dopo un avvio di stagione non proprio esaltante. Il Crotone, pur se con discrete prestazioni, ma a fasi alterne, è tra quelle squadre che sfrutterà la pausa per capire dove e come intervenire, visto il pessimo percorso fino al momento effettuato, soprattutto per quello che riguarda i risultati. Il bottino è magro, un solo punto conquistato lascia i rossoblu all’ultimo posto della graduatoria oggi lontano di cinque lunghezze dalla zona salvezza. Che per carità, non sono tantissimi, ma il non aver ancora conosciuto la vittoria in sette giornate porta amarezza e preoccupazione. Tocca a mister Nicola cercare le soluzioni più adatte per venire fuori dall’attuale momento, forte della totale fiducia che nei giorni scorsi gli è stata ribadita dal presidente Vrenna. Ai calciatori il compito di metterci qualcosa in più sul piano dell’attenzione e delle motivazioni. Un gruppo che per larga parte sta conoscendo adesso la massima serie e per certi versi può essere anche giustificato, ma l’adattamento dovrà avvenire più in fretta e soprattutto prima che sia troppo tardi. Gol, i gol, sono quelli che mancano, i rossoblu fanno enorme fatica e senza quelli difficilmente si riuscirà a vincere le gare. La squadra in questi giorni sta lavorando duro per migliorare, tra le altre cose, anche questo aspetto. Insieme ai compagni si è rivisto Mesbah. Domenica, come detto, sarà riposo, il 16 ottobre la delicata sfida con il Sassuolo, poi si spera il ritorno allo Scida per l’affascinante gara con il Napoli.