Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Palmese-Reggina: corsa contro il tempo per il “Lo Presti”. Ma spunta l’ipotesi Granillo

Palmese-Reggina: corsa contro il tempo per il “Lo Presti”. Ma spunta l’ipotesi Granillo

Quasi un anno di esilio. Problemi burocratici su problemi e la Palmese ha dovuto affrontare il ritorno in Serie D al S.Giorgio, un impianto non certo concepito per il calcio.

La squadra ha iniziato ad allenarsi sul nuovo sintentico dello stadio cittadino e si punta ad inaugurarlo nella gara contro la Reggina.

La struttura è collocata nel centro cittadino e garantirebbe un afflusso di gente decisamente maggiore rispetto a quanto non sia avvenuto, fino ad ora, nelle gare casalinghe dei neroverdi.

Tuttavia, qualora tutte le situazioni rendessero impossibile l’apertura del Lo Presti, è al vaglio dellaPalmese la proposta di giocare la gara al Granillo grazie alla disponiiblità della stessa Ssd Reggio Calabria

Una soluzione che permetterebbe alla società neroverde di riportare sullo Stretto gli oltre 1000 tifosi che hanno accompagnato la squadra nella gara d’andata e anche di beneficiare dell’incasso (va alla società ospitante, che sarebbe la Palmese) derivante amcje dal prevedibile afflusso dei tifosi reggini, che, soprattutto se dovessero spostarsi in gran numero, non potrebbero essere contenuti nel poco idoneo San Giorgio e solo in parte nel nuovo “Lo Presti”.

Un breve spostamento di meno di 40 km su cui però servirà l’ultima parola del presidente Carbone.