Home / sport strill it archivio / Reggina – Per Tiboni un gol contro la sfortuna. Ora continuità sotto porta

Reggina – Per Tiboni un gol contro la sfortuna. Ora continuità sotto porta

Più volte si sono sottolineate le difficoltà della Reggina senza Christian Tiboni.
La fisicità dell’attaccante “scuola Atalanta” appare una risorsa a cui Cozza, nell’economia del suo gioco, non puà rinunciare.
La sua capacità di tenere il pallone, di far salire la squadra e di spizzare il pallone di testa, quando con il gioco non si riesce ad arrivare nell’area avversaria, sono doti uniche all’interno dell’organico amaranto.
A fronte, però, di quest’importanza tattica, condita da un’innegabile generosità, al centravanti in questa stagione sono mancate due caratteristiche: la fortuna e un buon feeling con il gol.
Due infortuni muscolari ne hanno compromesso il rendimento e lo hanno tenuto fuori per diverse settimane.
Mentre il ruolino dei gol, fino al match con il Siracusa, era fermo a quello siglato contro il Gragnano e valso tre punti.
Lo splendido gol messo a segno con gli aretusei vale come un calcio alla sfortuna, nella speranza che il finale di campionato riesca a regalargli anche altre soddisfazioni da bomber.