Home / sport strill it archivio / Catanzaro, arriva il Catania. C’è il tabù “Ceravolo” da infrangere

Catanzaro, arriva il Catania. C’è il tabù “Ceravolo” da infrangere

E’ un Catanzaro che non ha i ritmi delle prime partite della gestione Erra sul piano dei risultati, ma che dopo qualche passaggio a vuoto esce dal derby con il Cosenza rinfrancato.
Rinfrancato da una prestazione convincente che, con un po’ di fortuna, avrebbe potuto regalare i tre punti alle aquile, al cospetto di un avversario quotato e che si presentava alla sentitissima sfida da favorito.
Ma è il momento di mettersi tutto alle spalle e ritornare a vincere. Soprattutto tra le mura amiche.
Ed è passato tanto, troppo, tempo da quando i calabresi hanno centrato una vittoria interna che risale addirittura allo scorso 20 dicembre contro l’Ischia. Un’eternità.
Un tabù che va infranto se si vuole uscire al più presto dai discorsi che riguarderanno che la squadre destinate a lottare per evitare i play out.
La formazione di Erra non può permettersi di guardare in faccia nessuno. Nelle ultime cinque giornate sono arrivatti solo tre punti, con tre “X” esterne.
Adesso arriva il Catania. Una formazione di blasone e di sostanza che naviga in pessime acque solo per la grande penalizzazione che ha sul groppone.
I rossazzurri sono in difficoltà e lontano dal Cibali non centrano i tre punti da novembre, quando si imposero sul terreno della Lupa Castelli Romani.
Anche per gli etnei quella del “Ceravolo” è una gara chiave, perchè dovesse arrivare un negativo sarebbe il momento di iniziare a guardarsi alle spalle.
Sarà una domenica di fuoco, dunque, e alle ore 15 si batterà il calcio d’inizio.