Home / Sport Strillit / BASKET / Basket – Vince la Viola Reggio Calabria, Omegna va ko al fotofinish (85-80)

Basket – Vince la Viola Reggio Calabria, Omegna va ko al fotofinish (85-80)

di Gianni Tripodi – Quanta fatica! Vittoria al cardiopalma per una Viola tutto cuore che riesce ad ottenere al fotofinish un’importantissima vittoria nello scontro salvezza contro Omegna (85-80). Dopo quella contro Casale Monferrato, arriva la seconda vittoria consecutiva per gli uomini di coach Benedetto. Non accadeva da ben quattro mesi, quando i nero arancio inanellarono due successi di fila tra la seconda e la terza giornata di campionato. Segnali di grande crescita per una squadra che ha lottato per tutti e quaranta minuti di gioco per cercare di ottenere un successo che le consente di salire a 14 punti e allontanarsi dalle zone basse della classifica. L’uomo del match è senza dubbio Anthony Dobbins, 20 punti per il “passaportato” che con la sua energia su due lati del parquet ha cambiato le sorti della gara. Coach Benedetto schiera in quintetto Valerio Spinelli (ultima chances?) preferendolo al giovanissimo Costa. L’avvio di gara fa ben sperare con un 5-0 firmato Crosariol – Rullo, gli ospiti si affidano all’esperto Iannuzzi (7 punti con un 7/7) che pian piano li fa entrare nel match. Brackins è propositivo e lotta sotto canestro (4 punti e 2 rimbalzi), ma Omegna riesce nel finale prima ad impattare e poi a condurre il match di due lunghezze con le giocate di Smith, 18-20, nonostante una Viola con il 70% da due punti. Nel secondo quarto Omegna parte fortissimo, Smith e Casella la portano sul +10, mentre i nero arancio, nel tentativo di recuperare, forzano malamente (0/5). Quando Cappelletti infila la tripla del +13 i nero arancio si scuotono, l’energia di Dobbins è contagiosa e la difesa sale d’intensità, Lupusor e Crosariol segnano canestri importanti con Omegna che si affida ai tiri dai 6.75 (3/6) e si va all’intervallo sul 38-43. Dal rientro dagli spogliatoi Omegna riesce ad allungare ancora una volta, sono le due triple consecutive di Casella a regalare dodici punti vantaggio agli ospiti con Benedetto costretto a chiamare timeout. Freeman (all’ultima gara in nero arancio) gioca da play, sono Dobbins (5) e Brackins (4) a scuotere i compagni, il Pala Calalafiore diventa una bolgia, Rullo segna canestri importanti e Dobbins sul finale ad accorciare, 59-61. Nell’’ultimo quarto, Dobbins è l’uomo della rimonta, i suoi 7 punti in avvio sono fondamentali perché consentono alla Viola di condurre il match di cinque lunghezze. Dall’altra parte è Cappelletti a caricarsi Omegna sulle spalle ed impattare sul 68-68. La gara si infiamma, Smith e Moore riportano gli ospiti avanti sul +6, i nero arancio giocano con grande intensità e trovano punti importanti da Dobbins e Rullo per un arrivo in volata. Sul -1 arriva la tripla di Spinelli a far esplodere il Pala Calafiore, Crosariol realizza quattro punti consecutivi e Brackins lotta come un leone sotto canestro. Sul +3 Viola a 26” dal termine Omegna sbaglia il canestro della parità con Cappelletti per ben due volte, Spinelli chiude i conti dalla lunetta per un finale al cardiopalma, finisce 85-80. Prossimo impegno domenica 24 gennaio contro la capolista Scafati.

Serie A2 2015/2016 girone Ovest – 17° Giornata

Bermè Viola Reggio Calabria – Paffoni Omegna 85-80

Parziali: 18-20, 38-43, 59-61, 85-80

Arbitri: Alessandro Nicolini di Palermo (PA), Pasquale Pecorella di Trapani (TP) e Christian Mottola di Taranto (TA)

Bermè Viola Reggio Calabria: Freeman 11, Costa, Lupusor 4, Rullo 17, Pandolfi ne, Sindoni ne, Crosariol 18, Brackins 10, Dobbins 20, Spinelli 5

Coach: Giovanni Benedetto

Paffoni Omegna: Moore 9, Zanelli 9, Iannuzzi 13, Vildera ne, Cappelletti 14, Galmarini 2, Casella 13, Banach ne, Gurini 2, Smith 18

Coach: Alessandro Magro

Torna in quintetto Valerio Spinelli con Costa in panchina, completano il quintetto Rullo, Dobbins, Brackins e Crosariol. Immediato 5-0 di parziale per la Viola con il play napoletano a servire Crosariol che inchioda la schiacciata e Rullo a colpire dalla lunga. Non tarda la reazione di Omegna con Iannuzzi e Smith, ancora Crosariol (4) e un propositivo Brackins per il 9-4 dopo 4’ di gioco. Iannuzzi dalla media ad accorciare, Brackins (4) e Rullo ridanno cinque punti di vantaggio ai nero arancio, timeout Magri. Iannuzzi punisce una buona difesa reggina segnando una tripla allo scadere dei 24”, ancora protagonisti il duo Brackins – Crosariol, gli ospiti cominciano a martellare dalla lunga con Zanelli e son dolori, -1 Omegna. E’ Dobbins a scuotere i compagni con il canestro e fallo subito, Smith con l’arreso e tiro ed è stavolta Benedetto a fermare il match, 18-16. Entra Lupusor per Crosariol (2 falli), gli ospiti prima impattano con Casella e poi si portano avanti con Smith (2/2), 18-20. La Viola tira con il 70% da due e solo il 16% da tre (1/6). Secondo quarto: Omegna allunga pericolosamente con i canestri Smith e Casella portandosi sul +10 mentre i nero arancio forzano in attacco nel tentativo di recuperare (0/5), timeout Benedetto. La tripla di Cappelletti vale il +13, Freeman risponde dalla lunga, ma Omegna ha le mani caldissime, fondamentale l’apporto di Dobbins con un canestro e una palla rubata, Crosariol a ridurre il gap appoggiando, 25-33. La difesa nero arancio sale d’intensità, la tripla di Lupusor e la schiacciata di Crosariol per il -3 Viola, la solita tripla di Omegna con Zanelli ad allontanare la rimonta. Freeman in penetrazione, ma gli ospiti continuano a colpire dalla lunga con Zanelli, 5-0 Viola con Rullo e Crosariol per il -4, Iannuzzi ad allontanare ancora una volta l’aggancio, 38-43. Terzo quarto: Palla persa Viola e Moore va ad appoggiare facile, quattro punti di un Crosariol aggressivo sotto canestro a recuperare il gap, -3. Brackins e Rullo a forzare, Moore e Smith ridanno otto lunghezze di vantaggio ad Omegna, 42-50. Dentro Freeman che va subito a realizzare, due triple consecutive di Casella spaccano in due la partita, -12 Viola e timeout immediato per Benedetto. Brackins e Dobbins provano a suonare la carica, nel miglior momento della Viola arriva il quarto fallo di Crosariol, Cappelletti con il gioco da tre punti tiene avanti i suoi. Il Pala Calafiore prova a spingere i propri beniamini, Rullo ruba palla e subisce il fallo antisportivo, i canestri di Brackins e Rullo consentono alla Viola di tornare prepotentemente sul -2, timeout Magri. Iannuzzi senza ritmo ad infilare la retina e spezzare la rimonta, Dobbins ad accorciare sul finale, 59-61. Quarto quarto: Sette punti di uno scatenato Dobbins portano la Viola a condurre il match, +5 Viola. Tripla di Iannuzzi lasciato colpevolmente libero dalla difesa, Freeman segna alzando la parabola, Cappelletti con cinque punti consecutivi per il 68 pari. Il gioco da tre punti di Smith e la tripla di Moore ridanno sei lunghezze di vantaggio ad Omegna a 5’14” dal termine. Due triple consecutive di Dobbins prima e Rullo dopo rimettono in partita la Viola, 74-75, timeout Magro. Tripla di Spinelli a riaccendere il Pala Calafiore, Crosariol regala quattro punti di vantaggio, la gara si infiamma, Smith dalla lunetta (2/2), 79-77. Brackins con la schiacciata a portar via il ferro, ancora Smith con i liberi stavolta con l’1/2, tripla di Rullo a ridare 5 punti ai suoi, Cappelletti (2/2) per il -3 a 26” dal termine. Finale al cardiopalma, Spinelli chiude il match, finisce 85-80.