Home / sport strill it archivio / Calcio – Abbiamo Bisogno di te! … per vincere insieme! Da oggi la campagna abbonamenti del Catanzaro

Calcio – Abbiamo Bisogno di te! … per vincere insieme! Da oggi la campagna abbonamenti del Catanzaro

“Abbiamo Bisogno di te! … per vincere insieme!”, è il claim con cui la società giallorossa chiama a raccolta i propri tifosi chiedendo il massimo sostegno ad una squadra che si appresta ad affrontare un campionato avvincente, che si preannuncia ricco di derby affascinanti, e per il quale la società giallorossa non nasconde obiettivi ambiziosi, come testimoniano le importanti operazioni in ingresso messe a segno già nella prima fase di calciomercato.Calciatori di indiscutibili qualità tecniche, ma soprattutto motivati da una grande ambizione, sono arrivati alla corte di mister Moriero. Uno sforzo economico rilevante quello messo in campo dal presidente Cosentino, per regalare alla città e ai tifosi il sogno di un ritorno nel calcio che conta.Ora tocca ai tifosi dare il proprio indispensabile contributo per un obiettivo da raggiungere insieme, accendendo il “Ceravolo” di passione e spingendo le Aquile verso la vittoria.

Gli abbonamenti assicurano l’ingresso a 18 delle 19 gare casalinghe in calendario, riservandosi la società di indire una “giornata giallorossa” (lo scorso anno erano 15 le gare comprese nel carnet, due anni fa 14). I prezzi medi sono in linea ed in alcuni casi inferiori a quelli praticati nel corso della prima stagione in Prima divisione. Anche quest’anno sono previsti prezzi ridotti e la prelazione per i vecchi abbonati.

Si parte da un costo di 196 euro per la Curva Massimo Capraro per i vecchi abbonati (ridotto 140 euro), e viene mantenuto un prezzo più popolare per la Tribuna Laterale Est, essendo ancora indisponibile il settore Distinti. Prevista inoltre una forte scontistica per i pacchetti famiglia (ad esempio l’abbonamento di Curva Massimo Capraro può essere acquistato dai vecchi abbonati ad un costo di 124 euro con la formula “Family 4 adulti” (poco più di 6 euro a partita), la possibilità di accedere ad un finanziamento a tasso zero per importi superiori ai 215 euro, e l’opportunità di usufruire, attraverso l’esibizione della nuova tessera, di sconti e promozioni per il merchandising ufficiale presso il Catanzaro Store e per altre offerte concordate con i partner. Prezzo unico per tutti i settori di 70 euro (75 nuovi abbonati) per gli under 12, e ingresso gratuito per i bambini fino a 7 anni.

I prezzi dei singoli tagliandi partiranno dai 14 euro della Curva Massimo Capraro (ridotto 10 euro). Da lunedì 28 luglio a venerdì 8 agosto la campagna sarà riservata alla prelazione per i vecchi abbonati, mentre i nuovi abbonamenti potranno essere sottoscritti a partire da lunedì 11 agosto, sempre presso i botteghini dello stadio “Nicola Ceravolo”. Le informazioni dettagliate sono reperibili sul sito ufficiale www.uscatanzaro1929.com.

“Abbiamo investito molto per costruire una squadra fortemente competitiva – afferma il presidente Giuseppe Cosentino – affidandola ad un tecnico come mister Moriero, motivato, esperto e amante del bel gioco. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per un campionato esaltante, in cui affronteremo società blasonate e disputeremo derby storici. Il “Ceravolo” deve essere la nostra roccaforte, una ‘fossa dei leoni’ che incuta timore agli avversari, e in cui l’urlo dei tifosi spinga sempre alla vittoria i ragazzi in maglia giallorossa. Deve essere un “Ceravolo” inespugnabile, lo stesso che viene descritto con orgoglio nei racconti dei tifosi, che si può ammirare nelle emozionanti fotografie e riprese televisive di molti anni fa, e che oggi come società crediamo di meritare di rivedere. Non solo perché abbiamo dimostrato sul campo l’impegno serio per il raggiungimento degli obiettivi sportivi, con una storica promozione in prima divisione ed il successivo mantenimento della categoria. Non solo perché abbiamo restituito la dignità che merita ad un vessillo glorioso che scellerate gestioni del passato avevano infangato, con umilianti figuracce collezionate sui campi di mezza Italia e i danni che ancora oggi paghiamo a caro prezzo. Ma anche perché, tra le mille difficoltà che tutti conoscono, abbiamo costruito passo dopo passo una società solida e seria, gettando le basi per un futuro duraturo”.

“Abbiamo puntato sulla crescita del settore giovanile – spiega il presidente Cosentino -, valorizzando tanti giovani atleti arrivati da tutta la Calabria e da fuori regione, e ottenendo importanti traguardi nei diversi campionati di categoria, tanto da essere considerati come una delle realtà più promettenti nel panorama nazionale, grazie ad uno staff capace e competente e nonostante la scarsa disponibilità di adeguate strutture sportive, che ci costringe a disagevoli e costose peregrinazioni. Abbiamo avviato la nostra Scuola Calcio. Abbiamo investito tantissimo per riportare al suo splendore una struttura sportiva come il PoliGiovino, che è diventata la nostra casa. Stiamo realizzando una rilevante politica di patrimonializzazione, indirizzando le più importanti operazioni di mercato su calciatori di sicuro affidamento, ma soprattutto su giovani di grande prospettiva, per i quali già arrivano numerose richieste da parte di club prestigiosi. Stiamo lavorando per riportare la società giallorossa su palcoscenici calcistici degni della sua storia, della grande passione della tifoseria, delle ambizioni di una città capoluogo di regione. Ci stiamo impegnando con sacrificio soprattutto perché questa società non debba mai più preoccuparsi per il suo futuro, in un contesto di crisi che fa registrare sempre minori investimenti nello sport e che vede sparire ogni anno club blasonati dal panorama calcistico. Ma non possiamo farlo da soli: abbiamo bisogno del supporto vitale delle istituzioni, del mondo economico, della tifoseria. Purtroppo, a parte alcuni sponsor che ringraziamo per aver deciso di dare un contributo alla società, la gran parte del tessuto economico del territorio non ci sostiene. E siamo penalizzati anche dalle croniche carenze strutturali dello stadio, che ci costringono a rinunciare ad un settore importantissimo come quello dei “Distinti”, con ciò che ne consegue in termini di perdita economica per la società e di disagi per i tifosi, e che obbligano calciatori, staff e addetti ai lavori ad operare in condizioni indecenti”.

“Per vincere – conclude il presidente Cosentino – bisogna remare tutti dalla stessa parte. Come ho più volte ripetuto, c’è bisogno del contributo di tutte le componenti, e in particolare della città e dei tifosi, perché il Catanzaro è soprattutto un patrimonio loro. Per questo chiediamo a tutti, attraverso la sottoscrizione dell’abbonamento, di dare fiducia a questo progetto e di contribuire a costruire un Catanzaro vincente e con solide fondamenta per costruire un futuro sempre più ambizioso”.