Home / Sport Strillit / VOLLEY / Volley, Vibo – Domenica arriva Trento: ecco cosa hanno detto coach Tubertini ed Antonov in conferenza stampa

Volley, Vibo – Domenica arriva Trento: ecco cosa hanno detto coach Tubertini ed Antonov in conferenza stampa

Domenica 10 dicembre, alle ore 18:00, la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia ospiterà al PalaValentia la Diatec Trentino. I giallorossi di coach Tubertini vanno a caccia del riscatto dopo i due ko consecutivi in casa contro Perugia e Modena e dopo la sconfitta in trasferta rimediata a Ravenna. D’altra parte, ci sarà una Trento rinvigorita dall’ultimo periodo in crescendo che l’ha portata a risalire la classifica dopo un inizio difficile e ad esordire positivamente in Champions League con un successo pieno da tre punti conquistato in casa del Noliko Maaseik.  A due giorni dal match ecco cosa hanno dichiarato in conferenza stampa il coach Lorenzo Tubertini e l’ex di turno Oleg Antonov.

Mister Lorenzo Tubertini sulla partita contro Trento: “Mi aspetto che sia una gara combattuta, giocata sin dal primo set come sono state le ultime due partite, che sia una gara dove possiamo mettere un livello tecnico adeguato per tutto l’arco della partita. Affrontiamo una squadra reduce dal successo di Champions e da quello in Campionato contro Modena. Arriveranno qui sicuramente per proseguire il loro cammino, noi dobbiamo essere pronti ad iniziare il nostro”.

Ancora Tubertini sul momento della squadra: “Non credo sia un problema di testa, c’è sicuramente qualche accorgimento tecnico e tattico da migliorare in alcune situazioni di gioco. Veniamo da due partite giocate in casa dove abbiamo ricevuto anche degli applausi, non solo delle critiche, per il gioco che siamo riusciti ad esprimere. Poi a Ravenna abbiamo giocato per tre set una discreta pallavolo, poi nel quarto set abbiamo terminato con un trend non in linea con quello che ci stavamo chiedendo. Non per questo dobbiamo cominciare a rendere pesante ogni respiro che facciamo, ma dobbiamo pensare a giocare a pallavolo. Ai ragazzi ho chiesto di continuare sulla strada che insieme stiamo solcando. E’ ovvio che ora la classifica è in una condizione che non desideravamo; non essere riusciti a stare al passo con le altre determina un affanno nella rincorsa che serve per il nostro obiettivo. Ma questo non ci scoraggia, sappiamo che la strada è in salita, ma è la strada di chi vuole arrivare in alto. Sappiamo che dobbiamo aumentare il livello di attenzione e di aggressività in ogni singolo momento della partita e cercare di mantenerlo per quanto tempo è possibile”.

Oleg Antonov: “Dobbiamo sfruttare tutte le occasioni che ci regala il nostro gioco perché stiamo comunque giocando una buona pallavolo. Affrontiamo una squadra che ha cambiato molto il suo organico rispetto allo scorso anno. Il loro punto di forza è quello mentale perché ti mettono sempre sotto pressione; il loro livello tecnico è indiscutibile e quindi bisogna giocare con il braccio libero dando il massimo”.