Home / Sport Strillit / VOLLEY / Volley – Stasera in campo. La Tonno Callibo Vibo cerca la prima vittoria

Volley – Stasera in campo. La Tonno Callibo Vibo cerca la prima vittoria

Dopo aver conquistato il primo punto in campionato (ko al tie-break nell’ultimo contro Piacenza), la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia affronta stasera la Kioene Padova con l’obiettivo di centrare la prima vittoria. Coscione e compagni hanno poco tempo per ricaricare le energie dopo la maratona disputata al PalaBanca e dopo il lungo viaggio di ritorno. Ma in casa giallorossa zero alibi perché l’intento comune è quello di centrare il primo successo stagionale per dare continuità all’importante lavoro svolto in palestra e sul campo durante queste settimane. A Piacenza la squadra ha lottato alla pari contro un avversario forte, dimostrando di essere in netta crescita. Ora coach Tubertini chiede ai suoi quel “quid” in più contro un avversario rognoso come Padova. Quella di oggi per la Tonno Callipo sarà la gara n° 291 nella massima serie tra campionato, play-off, Coppa Italia e Supercoppa italiana.

Il pre-gara di Jacopo Massari:  “Con Padova sarà un’altra partita difficile, come del resto tutti gli incontri della SuperLega, che quest’anno è ancora di più un campionato molto equilibrato. Affrontiamo una squadra arcigna che proviene da due sconfitte contro squadre molto forti come Perugia e Trento. Noi però dobbiamo far valere due cose: il fattore campo e, soprattutto, il lavoro che stiamo svolgendo in questi giorni durante gli allenamenti. Serviranno molta umiltà e pazienza”.

QUI KIOENE PADOVA La rosa della Kioene Padova è variata per 10/13, con i soli Fabio Balaso, Nicolò Bassanello e Marco Volpato confermati rispetto alla stagione 2016/17. Curiosità: sono tre gli atleti padovani di nascita, sei invece i veneti. Rivoluzionata la diagonale palleggiatore/opposto, che si affida all’esperienza di Dragan Travica – capitano del team bianconero – e al toscano Gabriele Nelli, che dopo 8 stagioni ha lasciato la “sua” Trento in cerca della definitiva consacrazione.

Pur contando su giocatori che già ben conoscono la SuperLega, come l’azzurro Luigi Randazzo, Padova continua ad essere una delle formazioni più giovani del campionato, attestando l’età media del gruppo a 23 anni. Guidata dalla rodata coppia di allenatori Valerio Baldovin e Nicola Baldon, la società veneta può contare ancora sul main sponsor Kioene e su un gruppo d’imprenditori che ha dato vita al progetto #RoadTo2020 al fine di programmare un piano di crescita triennale che, come da tradizione, consenta di valorizzare i ragazzi del proprio settore giovanile per poterli inserire in prima squadra.

Dopo un ottimo inizio di stagione, culminato con le due vittorie consecutive nella Del Monte® Coppa Italia (ai sedicesimi contro Castellana, agli ottavi contro Piacenza), Padova è rimasta a secco in campionato anche in virtù di un calendario difficile che l’ha messa di fronte a compagini come Perugia e Trento. E proprio in quest’ultima sfida, la compagine veneta è andata vicina a conquistare un punto, ma venendo sconfitta alla fine in quattro set dalla Diatec Trentino.

I PROBABILI “STARTING-SEVEN” I due coach, Tubertini e Baldovin, potrebbero riproporre gli stessi giocatori schierati nell’ultimo turno di campionato. Il tecnico padovano dovrebbe puntare su Travica al palleggio, Nelli opposto, Polo e Volpato al centro, Cirovic e Randazzo di banda, Balaso libero. Tubertini potrebbe rispondere con Coscione in regia, Patch opposto, centrali Costa e Verhees, Antonov e Lecat in posto 4, Marra libero.

PRECEDENTI ED EX Sono 13 i precedenti tra le due società con il bilancio nettamente a favore della Tonno Callipo che ha ottenute 12 vittorie contro gli euganei a fronte di un solo ko. Due gli ex di turno: da un lato Manuel Coscione (a Padova nella stagione 2003-04), mentre tra le fila patavine ecco Luigi Randazzo (il martello siciliano ha giocato a Vibo nella stagione 2013-14).

ARBITRI Sarà la coppia piemontese-emiliana, composta dai Sig. Mauro Carlo Goitre e Alessandro Cerra, a dirigere la sfida. Goitre proviene dalla sezione di Torino ed è in Serie A dal 2008 ed arbitro internazionale dal 2016; Cerra proviene dalla sezione di Bologna ed è in Serie A dal 2014.

Fonte: volleytonnocallipo.com