Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina-Frosinone, perché per Federico Ricci è una partita speciale

Reggina-Frosinone, perché per Federico Ricci è una partita speciale

Un assist a Crotone per Galabinov e ancora tanto tempo per poter crescere. Federico Ricci, al momento, non è stato il calciatore che si immagina possa fare la differenza in Serie B come spesso gli è capitato,  ma essere ad inizio stagione gli dà la possibilità di migliorare gradualmente il proprio rendimento fino a portarlo al livello della sua fama.  Uno standard che non è quello di un giocatore normale.

Come non lo è certo l’avversario che si troverà di fronte nella sfida di sabato alle 16.15 al Granillo.  Nel Frosinone gioca, infatti, Matteo Ricci.  È suo fratello gemello con cui ha condiviso, oltre a buona parte della vita, anche tutta la trafila fatta nel settore giovanile della Roma.

Pochi mesi fa aveva partecipato ad un raduno della nazionale, poi le contingenze dopo una buona stagione a La Spezia in A lo hanno portato a dover giocare in B.  Anche se erano molto pochi i club che potevano aspirare ad ingaggiarlo, tra questi c’era per l’appunto il Frosinone.

Quando giocavano insieme a La Spezia avevano realizzato il piccolo record far gol nella stessa partita con la stessa maglia. Non era mai accaduto in Italia. È accaduto, tra l’altro, che avessero segnato nello stesso match, ma giocando contro. Federico giocava nel Benevento, Matteo tra i liguri.