Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, su Rivas onori e oneri: la sua presenza a Crotone appesa ad un filo

Reggina, su Rivas onori e oneri: la sua presenza a Crotone appesa ad un filo

È l’uomo più in forma della Reggina.  L’approccio con la nuova stagione ha, per il momento, consegnato un giocatore maturo, capace di gestire la palla con altra personalità rispetto a quella del passato e candidato a fare un salto di qualità importante.

Una nota più che positiva per una Reggina che ha investito diverse centinaia di migliaia di euro per acquistarlo a parametro definitivo dall’Inter e ora punta a valorizzarlo.

La brutta notizia è che gli impegni della nazionale honduregna mettono in discussione il suo possibile utilizzo contro il Crotone.    Giocherà l’ultima gara di qualificazione quando in Italia saranno le ore 4.30 di giovedì.   Poi si metterà su due o tre o voli che, con la traversata transoceanica, lo porteranno nuovamente a Reggio.

Considerato che si gioca sabato è difficile immaginare che possa esserci a pieno servizio o anche solo per uno scampolo di partita.  Una circostanza che non ci voleva, considerata anche la squalifica di Menez e soprattutto il momento di forma del giocatore.

Inutile, però, maledire il calendario.  Le gare internazionali sono una vetrina importante per i calciatori e l’honduregno ha la possibilità di andare a conquistarsi la qualificazione per i prossimi mondiali nel raggruppamento ConcaCaf.

Ed è abbastanza  ragionevole credere che per un gioiello del genere non ci sarebbe vetrina migliore.  Toccherà alla squadra, con le scelte opportune di Aglietti, non farlo eventualmente rimpiangere.