Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, c’è il Crotone di Ciccio Modesto sulla strada amaranto: niente nomi, ma tanta sostanza

Reggina, c’è il Crotone di Ciccio Modesto sulla strada amaranto: niente nomi, ma tanta sostanza

Nel solco di Gianpiero Gasperini e Ivan Juric. L’avventura di Ciccio Modesto a Crotone è partita con l’ambizione di riproporre sulla scena nazionale un tecnico che abbia le caratteristiche dei due tecnici che, partendo dalla città pitagorica, sono riusciti ad imporsi con il loro calcio fatto di qualità ed intensità. Quella che vuole imprimere l’ex esterno amaranto alla squadra della sua città, sfruttando una filosofia di calcio che ha già provato ad imporre nelle sue esperienza da tecnico in Serie C.

Il Crotone, al momento, ha privilegiato la difesa a tre, il centrocampo a quattro, optando per un tridente offensivo dinamico e flessibile in base alle esigenze. Nell’ultima partita attorno al centravanti Mulattieri hanno giostrato Kargo e Borello, due esterni offensivi puri. All’esordio contro il Como sono stati schierati due calciatori che sono meno corridori e più qualitativi come Benali e Maric.

A destra o a sinistra Modesto punta molto sulla spinta di Molina, mentre in mezzo i pitagorici hanno confermato il serbo Vulic, arrivato lo scorso anno in Serie A dalla Stella Rossa.

La squadra, al confronto di tanti altri club cadetti, non ha grandi nomi. Questo, però, non ha portato gli addetti ai lavori a sottovalutare i rossoblù, tenuto conto che ormai si è appreso che da quelle parti c’è capacità di fare le cose bene andando a creare progetti dove il brand del nome dei calciatori conta meno di una struttura che fa rendere tutti al massimo.