Home / Sport Strillit / REGGINA / Lo Monaco torna su Reggina-Messina: “Ci sono storie e poi c’è la verità”

Lo Monaco torna su Reggina-Messina: “Ci sono storie e poi c’è la verità”

30 maggio 2015.  La Reggina conquista una clamorosa salvezza vincendo a Messina, aggiudicandosi il play out contro i peloritani.  Era l’anno in cui gli amaranto erano retrocessi matematicamente, ma la restituzione di alcuni punti di penalizzazione sul filo di lana consentì di avere la chance nel derby.

A distanza di anni è tornato a parlarne Pietro Lo Monaco, all’epoca patron del club giallorosso.    Lo ha fatto da ospite della trasmissione Antenna Giallorossa su Rtp.  “Ci sono storie – riporta LiveSicilia –  e poi c’è la verità. Prima della partita Reggina-Messina entrambe le squadre sapevano che avrebbero giocato in C al di là di come sarebbe finita”.

Il riferimento era ai problemi della Vigor Lamezia che sarebbe stata estromessa per motivi extra-campo e che, di fatto, avrebbe portato entrambe le squadre ad avere diritto sportivo a disputare la C.

” Quando presi il Messina era in D  – ha ricordato Lo Monaco  –da otto anni, rischiava di fallire. Allora ero al Genoa fu colpa di mio figlio che mi chiedeva di salvare la squadra. Ho subito chiarito che non ero un imprenditore con interessi economici in città. Era un gesto d’amore, perché giocai e mi innamorai, e sono sempre tornato qua. Ma senza aiuti diventa difficile. Gli abbonati in D furono 700, l’anno dopo 350 cioè la metà. La risposta era negativa ma mi sono incarognito ottenendo un’altra promozione. Il giorno dopo l’ultima di campionato avevo chiesto 5000 abbonati, senza i quali avrei mollato. La risposta fu meno di mille e da quel momento mi sono disinteressato”.