Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, ultima fermata del mercato: gioventù

Reggina, ultima fermata del mercato: gioventù

Non è arrivato il colpo in chiusura di mercato, ma la Reggina era già soddisfatta di quanto avesse fatto prima dell’ultimo giorno di mercato. Sarebbero serviti tanti e troppi incastri.

Colpisce, invece, come nell’ultima parte della sessione trasferimenti estiva la società abbia scelto di puntare fortemente sugli under. Alfredo Aglietti, il più esperto allenatore in fatto di Serie B, sa bene quanto i giovani possono essere decisivi in questo campionato, soprattutto se un paio dovessero trovare il salto di qualità.

Un po’, per intndersi, ciò che ad esempio è accaduto a Michael Folorunsho lo scorso anno.

Ed ecco che negli ultimi giorni sono arrivati il 2002 Amione, il 2001 Cortinovis e il 1999 Ejjaki.  Senza dimenticare che in rosa c’erano già Rivas, Gavioli e Adjapong, oltre a Turati, Franco e Lofaro.

Una truppa di calciatori giovani che offre un’iniezione di freschezza ad una squadra imbottita di ultratrentenni.  Dalla capacità di ottenere il massimo dal mix, con le relative caratteristiche anagrafiche, dipenderà il buon esito della stagione amaranto.

Aglitti è già al lavoro affinché ciò accada.