Home / Sport Strillit / REGGINA / Ex Reggina: Missiroli e Viola senza squadra, ma ad oggi nessuno spazio a soluzioni romantiche
Spal-Reggina, una partita diversa per Simone Missiroli
Spal-Reggina, una partita diversa per Simone Missiroli

Ex Reggina: Missiroli e Viola senza squadra, ma ad oggi nessuno spazio a soluzioni romantiche

Simone Missiroli ha risolto il suo contratto con la Spal. Il calciatore è senza squadra e, adesso, anche a mercato chiuso potrebbe accordarsi con qualsiasi squadra. Un destino che lo accomuna a Nicolas Viola da qualche mese.

Al momento non c’è nessuno spazio affinché i due possano in qualche modo essere associabili alla Reggina.   L’ex spallino non è un giocatore che si sposa con il 4-4-2 di Alfredo Aglietti e ha un’età (35 anni) che forse non è ideale per una squadra già esperta.

Nicolas Viola, invece, cerca un’offerta in Serie A, più convincente di quelle che ha già avuto. E poi a Reggio nel suo ruolo si è già scelto di puntare su Crisetig che, nonostante le richieste, ha manifestato fedeltà alla causa amaranto.

Occorre ricordare che, entrambi, avendo militato per più di quattro stagioni consecutive nella Reggina (vale anche il settore giovanile) sarebbero giocatori bandiera e la Reggina ha entrambe le caselle libere.  Pur essendo over, non andrebbero ad occupare un posto dei 18 (la lista è già piena tra l’altro).

Il discorso del cambio di matricola tra la Reggina in cui hanno militato e questa, fondata da Praticò e soci e portata in nuova gloria da Luca Gallo, è marginale poiché c’è un precedente.

Il Parma, dopo il fallimento, tornò in B  in due anni e Alessandro Lucarelli (che aveva fatto parto ininterrottamente del club, ma con due matricole diverse) venne considerato giocatore bandiera in ragione della continuità storica della tradizione calcistica cittadina delle due società.