Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, su Laribi si ci affida anche al trend degli ex Bari

Reggina, su Laribi si ci affida anche al trend degli ex Bari

Karim Laribi e Alfredo Aglietti hanno fatto grandi cose insieme a Verona. La tentazione di provare a ripetersi, seppur con minori pressioni, è forte.

Il trequartista italo-tunisino da giovane prometteva molto. Forse più di quanto la sua carriera detta,   Non si transita a caso da formazioni come le giovanili dell‘Inter, il Sassuolo e l’Empoli.   Due anni fa era addirittura finito in Serie C.

Non perché le sue prestazioni fossero tali da giustificare il salto indietro dal conquistare la promozione in A con l’Hellas alla terza serie, quanto perché il Bari lo aveva scelto come uomo che poteva aiutare a ricucire il gap con la Reggina.  E andare a Bari, di questi tempi, non vuol dire perdere ambizione, benché i risultati non dicano granché.

Karim Laribi era in campo in quella sfida tra amaranto e galletti davanti a quasi ventimila persone. Nella foto di squadra è alla destra del portiere Frattali.  In quella partita, così come in quel campionato, non incise da top player come gli era stato chiesto.

Un po’ come accaduto a Michael Folorunsho e Adriano Montalto.  Calciatori che nel capoluogo pugliese hanno faticato e che in riva allo Stretto potrebbero aver trovato una dimensione più ideale.  L’auspicio è che il trend possa proseguire.

L’anno scorso Laribi ha giocato nella Reggiana, per lui sei mesi in Emilia a partire da gennaio con 19 presenze, 2 reti e 2 assist.   A Reggio con Aglietti potrà agire sia da esterno alto che da trequartista.  La Reggina è pronta ad accoglierlo.