Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, Taibi: “Due giocatori non hanno rispetto, tutti chiedono soldi per andare via, tranne De Francesco”

Reggina, Taibi: “Due giocatori non hanno rispetto, tutti chiedono soldi per andare via, tranne De Francesco”

È una Reggina  che al momento non va veloce nel mercato in entrata. Ai microfoni di Reggina Tv Massimo Taibi ha spiegato la istuazione: “Devo fare delle uscite, devo convincere la gente ad andar via e questo mi disturba molto. La gente può stare tranquilla, perché sei-sette profili sono stati bloccati ma sto aspettando il momento opportuno per metterli dentro.  È  uscito Marchi, è uscito Paolucci  (verso il Belgio ndr) ed ho in ballo tre giocatori in uscita.  Speriamo che quelli che dicono di no alle proposte ricevute capiscano che non c’è spazio”.

Poi Taibi spiega  che ci sono elementi che stanno avendo un comportamento a suo avviso scorretto. Probabile il riferimento a chi ha un’offerta, ma non l’accetta.  “Due  – ha detto – che non hanno rispetto, li abbiamo presi entrambi da svincolati e devono capire che Reggio non è un resort. Spero che si ravvedano, perché parliamo di bravi ragazzi forse consigliati male. Spero capiscano che il mondo è cambiato e c’è stata una pandemia e quando trovano una proposta nel calcio devono ringraziare il Signore, oggi c’è gente che è a casa. Tutti quelli che vanno via ci chiedono un incentivo. A parte De Francesco che si è accontentato di aver trovato una squadra, tutti ci chiedono una mano economica. Io per dignità, quando ero fuori dai piani da calciatore, non mi facevo sopportare da nessuno”.