Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, perché Crisetig potrebbe non essere intoccabile

Reggina, perché Crisetig potrebbe non essere intoccabile

Lorenzo Crisetig è stato uno dei migliori nella Reggina della passata stagione.   È un calciatore che, in qualche caso, mostra giocate che si faticano a vedere anche ad un buon livello come la B.   Per chiunque potrebbe essere difficile contraddire questa tesi secondo cui si tratta di un calciatore importantissimo per la categoria..  Tuttavia, in vista della prossima stagione anche il centrocampista potrebbe essere oggetto di riflessioni.

Da qualche settimana rimbalza ormai la voce, confermata anche da Taibi, che gli amaranto cercano Joel Obi.   L’idea che nella stessa squadra possano trovarsi due centrocampisti mancini così importanti apre il quadro a riflessioni che potrebbero far pensare a tanti aspetti. Anche alla possibilità che si voglia costruire una rosa davvero importante o che alla fine si possa anche optare per il giocare con due centrocampisti che calciano con il sinistro.

In fondo c’era una Reggina che, in alcune occasioni, giocava con una cerniera centrale composta da Tedesco, Mozart e Nakamura e il dare del tu al pallone ricacciava indietro qualsiasi problema di incompatibilità.

Di certo c’è che Aglietti a Verona accoppava Obi con Palmiero che di piede è destro.

Il problema semmai è che se, come pare, Aglietti dovesse scegliere il 4-4-2 la Reggina dovrebbe avere un centrocampo che abbia capacità di coprire di più il campo in ampiezza e scivolare in base alle dinamiche del gioco.  Cosa che non avveniva con Baroni dove c’era il trequartista a fare densità in mezzo in fase difensiva.

In alcune occasioni Folorunsho faceva proprio il mediano.   Ci si interroga allora se con questi presupposti il passo non da centometrista di Crisetig possa essere un fattore delle riflessioni in corso.

Ma nel calderone ci sono altre tre cose da mettere.  La prima è che Obi non è così facile da raggiungere per lo stipendio che ha.  La seconda è che Crisetig è in scadenza è che o rinnova o prenderà verosimilmente altre strade.  La terza è che Taibi ha già parlato di mancanza di intoccabili.