Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, occhio di riguardo per i calciatori che manifestano senso d’appartenza

Reggina, occhio di riguardo per i calciatori che manifestano senso d’appartenza

Alfredo Aglietti, per certi versi, non può essere considerato un esempio assoluto di cosa significa essere calciatori della Reggina. Sia perché ci è stato, in fondo, solo due anni benché intensissimi. Sia perché era troppo bravo tecnicamente.  Un po’ come Ciccio Cozza.

Amare Aglietti e Cozza, in fondo, è quasi scontato.  Così come Bonazzoli, Dionigi  e Amourso per i loro gol.  C’è una categoria di giocatori nella storia della Reggina che ha saputo fare breccia nel cuore dei tifosi per altre caratteristiche.  I casi di Poli e Giacchetta, volendo fare riferimento agli ultimi trent’anni, sono quelli più eclatanti.

Tuttavia, i casi delle ultime settimane in cui molti “professionisti”. che si immaginavano potessero essere legati a Reggio dopo pochi mesi e che invece hanno fatto hanno fatto le valigie aprono il campo a nuove valutazioni

A tutelare  chi, in un certo senso, pare abbia voglia di mettere radici calcistiche a Reggio.  Un po’ come ha fatto German Denis che ha già dichiarato di voler restare a vita.   Un po’ come Nicola Bellomo che ha già detto a chiare lettere che il suo sogno è completare, nel tempo, l’opera di riportare Reggio Calabria in paradiso. Sul barese, tra l’altro, pesa il fatto che rappresenta il primo acquisto dell’era Gallo e l’idea di tenerlo stuzzica non poco la società.

Allo steso modo uno come Loiacono che, prima della Reggina, aveva avuto una lunghissima esperienza a Foggia, pare avere le carte in regola per rappresentare un elemento che può diventare parte integrante di quello zoccolo duro che può dare spirito d’appartenenza.  Quello che, per certi versi, mettono in secondo piano i professionisti.

Ogni scelta sarà subordinata chiaramente a quelle che saranno le valutazioni tecniche che dovrà fare Alfredo Aglietti, ma di calciatori a Reggio da più anni e che possono diventare una garanzia per i tifosi cominciano a essercene diversi.