Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, Taibi: “Cinque-sei acquisti di categoria per sognare, Baroni? Vogliamo proseguire”

Reggina, Taibi: “Cinque-sei acquisti di categoria per sognare, Baroni? Vogliamo proseguire”

La Reggina chiude il campionato sconfitta. “Partite come queste  – ha detto Massimo Taibi ai microfoni di Reggina Tv – sono difficilissime. Quando fai cinque-sei mesi tirati sempre con un obiettivo, arrivi ad un certo punto ad una partita come questa senza significato può succedere che fai una prestazione sbagliata. Era la prima gara che ci siamo trovati al di fuori da una gara che aveva valore e l’abbiamo affrontata con un po’ di superficialità. Dispiace perdere 4-0 in casa, ma ma non sarà una partita a cancellare l’ottimo lavoro fatto dalla squadra e dallo staff tecnico”.

“Avevo detto – ha detto il ds –  che avevamo dieci squadre davanti. Dovevamo essere ambiziosi a cercare di scalare qualche posizione, poi il campionato ci ha messo in una situazione bruttissima. Molte volte quando parti con presupposti buoni e ti ritrovi invischiato in zona salvezza rischi di retrocedere. Bisogna dare merito al fatto che abbiamo fatto un campionato importante trovandoci a recuperare terreno. Fino a Lecce siamo stati in corsa play off e a dicembre se me lo avessero prospettato non ci avrei creduto. Tutto sommato alla fine abbiamo fatto un ottimo campionato”.

Sguardo già al futuro. “Quest’anno, al di là di qualche diceria, abbiamo quindici-sedici giocatori di proprietà che hanno dimostrato di poter fare questa categoria egregiamente. C’è da intervenire. Faremo un resoconto con l’allenatore, con il presidente e poi andremo a lavorare. Questa squadra ha bisogno di 5-6 giocatori di categoria per fare un buon campionato. Le retrocesse dalla A sono squadre importanti, chi non andrà su ci riproverà. Il nostro obiettivo sarà migliorare quest’anno. Nessuno ci vieta di sognare ed essere ambiziosi”.

Focus sulla guida tecnica: “La prima cosa che affronteremo sarà l’argomento Baroni. Cercheremo di incontrare il suo procuratore e vedremo se ci sono i presupposti per trovare l’accordo. Lui vuole stare a Reggio, noi vogliamo proseguire. Speriamo di trovare l’accordo”.

E poi sulla porta: “Ho parlato con il procuratore di Nicolas.  Il ragazzo mi ha manifestato la volontà di restare con noi, il Covid mi ha fermato, ma sono fiducioso che potremo trovare un accordo”.