Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, aria di doppia punta?

Reggina, aria di doppia punta?

Quasi già vigilia di campionato per la Reggina.  Venerdì alle 14 si gioca a Lecce e Baroni deve fare i conti con dei problemi di formazione.  L’assenza contemporanea di Folorunsho (squalificato), Kingsley, Micovschi  e Situm (indisponibili)  assottiglia e non di poco le scelte tra trequarti ed esterni.

Restano a disposizione Bellomo, Menez, Edera e Rivas.    Liotti, invece, dovrà agire da terzino sinistro per l’assenza di Di Chiara, anche lui appiedato dal giudice sportivo.

Diventa, perciò, assai probabile che Baroni possa studiare qualcosa in più per assicurarsi anche dei ricambi sugli esterni.   Probabile, dunque, che a Lecce si possa vedere una squadra con due attaccanti: probabilmente Okwonwko e Denis.

Baroni ritiene che per il suo modo di giocare Denis sia il centravanti che meglio possa dialogare con un altro riferimento offensivo, ma soprattutto è dell’avviso che tra il 4-2-3-1 ed il 4-4-2 cambia poco.  Poco quanto spostare il trequartista sulla linea dell’attaccante.

Difficile anche che il tecnico possa optare per un centrocampo più robusto, dato che di fatto  ha solo tre calciatori a disposizione: Crisetig, Bianchi e Crimi e deve tenere qualcuno in panchina.