Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, chi si rivede…

Reggina, chi si rivede…

È già vigilia di campionato.  La Reggina, martedì alle 14, giocherà un’altra gara decisiva contro l’Ascoli.  Gli amaranto hanno praticamente l’obbligo di vincere contro una squadra che è alla disperata ricerca di punti salvezza.

Al momento i bianconeri, dopo un negativo girone d’andata, sono diventati un’altra compagine. Il mercato di gennaio e la svolta impressa da Andrea Sottil hanno dato vita ad un girone di ritorno da record per quello che era il livello della prima parte del campionato.

Sono arrivati calciatori come Dionisi che hanno segnato la svolta grazie alla sua capacità realizzativa e punto dopo punto i marchigiani (reduci dalla vittoria contro la capolista Empoli) adesso cullano il sogno di una clamorosa salvezza diretta.

Sono cinque i punti che hanno di vantaggio sul quartultimo posto, un dato che sarebbe sufficiente a evitare gli spareggi.

Tutto passa, però, dai risultati. A partire dalla gara contro il Granillo, dove Andrea Sottil ritroverà la Reggina.

L’ex difensore ha un passato in amaranto, ma al momento il ricordo più recente è un play off contro il Catania in cui volarono parole grosse.

In quell’occasione vinse il tecnico, oggi la Reggina può rifarsi e cullare il sogno play off.  L’impresa però non è certo semplice.