Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina già a Reggio, attesa per altro giro di tamponi: si incrociano i protocolli

Reggina già a Reggio, attesa per altro giro di tamponi: si incrociano i protocolli

Non c’è molto tempo di riposare per la Reggina. Dopo il pareggio di Cremona la squadra è già rientrata a Reggio Calabria nella tarda serata di sabato. La domenica sarà di lavoro al centro sportivo Sant’Agata con probabile seduta di scarico per chi ha giocato e sessione più dura per chi invece non è andato in campo allo Zini.

Sarà, però, anche il giorno in cui la squadra si sottoporrà ad un nuovo giro di tamponi.  Sì, perché la questione epidemiologica è ancora aperta in base alle positività riscontrata con il giro di tamponi di giovedì.

La squadra è stata sottoposta ad un’ulteriore ciclo di accertamenti mentre si trovava in Lombardia, poiché le regole prevedono che in caso di casi di Covid ogni gruppo debba presentare tamponi negativi di giornata entro quattro ore prima del match per potere fare accadere un tesserato allo stadio dove si disputa la gara di campionato.

Quando, inoltre, si trova un positivo in un gruppo, ogni squadra viene sottoposta ogni 48 ore ad ulteriori cicli di tamponi.

Nella giornata di domenica, però, la Reggina sarà sottoposta a tampone in base a quelli sono i protocolli ordinari Figc e che prevedono come procedura standard che ogni squadra sia testata due giorni prima del successivo impegno ufficiale. E martedì, come è noto, la Reggina gioca contro l’Ascoli.

L’auspicio è che non si registrino novità sul fronte epidemiologico.