Home / Sport Strillit / REGGINA / Casi di Covid in casa Reggina, attesi ancora controlli

Casi di Covid in casa Reggina, attesi ancora controlli

Non era mai accaduto che la Reggina fosse interessata da casi di Covid nell’ambito della prima squadra.  L’unico positivo che, fino ad ora, era stato trovato era Gabriel Charpentier. Il francese, però, ebbe la positività accertata prima di aggregarsi al gruppo.

Domenica scora, invece, il giro di tamponi di routine ha portato a galla un caso di Covid nell’ambito di quello che è stato definito “gruppo staff”.

Questo ha portato all’adozione dei protocolli Figc previsti dal regolamento.  Squadra in “bolla” e tamponi ogni 48 ore.

Nella giornata di martedì è emersa una nuova positività.  E da quel momento in avanti si è iniziata ad avere un po’ di apprensione rispetto alla possibilità che il virus potesse, in qualche modo, diffondersi in maniera significativa nel gruppo di Baroni e in coloro i quali gli girano attorno.

La buona notizia è che i tamponi di giovedì e sabato, potenzialmente più a rischio per quelli che sono i tempi di incubazione e l’accertamento della positività,  hanno fino ad ora solo esiti negativi.

E i positivi riscontrati, al momento, restano quelli che poi si sono scoperti essere due dirigenti positivi, Tra questi uno è il direttore sportivo Massimo Taibi.

Tuttavia, nei prossimi giorni la squadra continuerà ad essere sottoposta a tamponi.  Il prossimi giro è previsto lunedì 26 e mercoledì 28.