Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina: il Covid per ora resta alle porte dello spogliatoio, ma serve aspettare

Reggina: il Covid per ora resta alle porte dello spogliatoio, ma serve aspettare

Tamponi ogni 48 ore per la Reggina. È quanto prevede il protocollo della Figc nel momento in cui si riscontra un positivo all’interno di un club.

Domenica sera è arrivata la notizia del primo caso di Covid in seno all’ambiente amaranto. Questo ha fatto scattare la procedura che martedì ha portato alla luce un altro tampone positivo.  Due appartenenti al gruppo dirigenziale hanno così avuto notizia del loro status di contagiati.

Ed è stato subito facile immaginare quanto il giro di tamponi previsto per giovedì avrebbe potuto dire molto su quella che era la situazione epidemiologica del gruppo di di Marco Baroni.  La buona notizia è che, a quattro giorni dalla prima positività e anche dall’ultimo potenziale contatto a rischio, la squadra  e lo staff tecnico  ha avuto solo tamponi negativi.

Tuttavia, occorrerà aspettare sabato per il nuovo ciclo di tamponi per avere un quadro ancora più definitivo ed attendibile.

Il gruppo di Baroni, nel frattempo, continuerà ad allenare in maniera tale che i calciatori restino distanziati tra di loro e limitino al massimo la possibilità di un eventuale contagio che, ovviamente, ci si augura non ci sia.