Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, dettagli sul nuovo Granillo: via le barriere, coperte tutte le tribune e una stazione, il progetto tra un mese

Reggina, dettagli sul nuovo Granillo: via le barriere, coperte tutte le tribune e una stazione, il progetto tra un mese

A rivelare nuovi dettagli sulla ristrutturazione del Granillo è stato Fabio De Lillo, responsabile per i rapporti con le istituzioni della Reggina. “Lo stadio – ha evidenziato –  sarà l’Oreste Granillo. Noi partiamo dalla storia della Reggina. Si parte da questa struttura che, tra l’altro, ha avuto un ammodernamento determinato dalle regole che imponevano al Comune di mettere dei seggiolini nuovi. Questi sono investimenti fatti con i soldi dei contribuenti che verranno mantenuti. Ciò che che vediamo qui sarà la base di partenza. Dopo di che vogliamo uno stadio moderno, al passo con i tempi. Entro un mese daremo mandato all’azienda che ci farà il progetto preliminare di studiare un modello di come dovrebbe venire il Granillo. Noi lo presenteremo al Comune, ma nel frattempo i progettisti parleranno con il Comune perché vogliamo sviluppare l’area in maniera omogenea”.

La Reggina punta a rendere la struttura facilmente raggiungibile da ogni angolo della Calabria. “La stazione  – ha detto De Lillo – ci sarà ed è nell’idea del Comune, ma anche della società agevolare l’arrivo dei tifosi. Una metropolitana leggera, dato che sappiamo quanti tifosi abbiamo nella Città Metropolitana e in tutta la Calabria. Il mezzo di arrivo sarà quello. Partirà quindi l’iter per fare il project financing e verrà messo a bando, perché é un progetto pubblico. Chi offrirà di più si aggiudicherà il progetto, i proponenti (la Reggina ndr) avranno la possibilità di pareggiare la proposta”.

E ci sono anche dettagli sul progetto che porterà alla creazione di un vero e proprio polo sportivo: “Tutte e quattro le tribune saranno coperte, rendere le entrate più agibili soprattutto per i portatori di handicap. Il nostro progetto è quello di poter togliere le barriere ai bordi del campo . Noi pensiamo che il pubblico reggino sia talmente maturo da far sì che non ci sia più una barriera divisoria tra il pubblico ed il campo.  Poi Riempimento delle tribune che sono tutte vuote, torri negli angoli in cui dentro potranno esserci uffici ed alberghi. Fondamentale sarà la riqualificazione di tutta l’area. Questo sarà un polo sportivo, avremo lo stadio, il mitico campo di basket da cui ha avuto origine la Viola, il pala Botteghelle, ci sarà la nuova piscina già finanziata dal Coni. Dovremo riqualificare le piazze La parte adiacente la tribuna sarà di collegamento tra il Granillo e una nuova stazione. Ci sarà un parco e ci sarà anche un collegamento con un ponte che permetterà di superare la ferrovia e collegare i quartieri (dietro c’è il Parco Lineare Sud ndr)”.

Il settore destinato al restauro più profondo sarà la Ovest: “La Tribuna Autorità sarà ammodernata. Ci saranno degli skybox in alto nella tribuna ovest, con tribune private dedicate agli sponsor che potranno invitare i loro clienti e chi vorranno. L’intervento sarà tutto fatto con strutture ecosostenibili, ci saranno pannelli fotovoltaici sulle coperture. Riteniamo i presupposti per fare un ottimo progetto ci siano tutti”.