Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina-Vicenza, Baroni: “Non dobbiamo dire, ma fare”

Reggina-Vicenza, Baroni: “Non dobbiamo dire, ma fare”

Insolito appuntamento per la conferenza stampa di Marco Baroni.  Reggina-Vicenza si gioca domenica,  ma il tecnico parla di venerdì pomeriggio e dalla sala stampa del Granillo dove si è svolto l’allenamento, non al Sant’Agata come al solito.

All’orizzonte un altro match complicato. “È – ha detto il tecnico –  una partita difficile come tutte. Già all’andata erano una squadra che stava facendo bene, dopo il periodo negativo delle prime partite. A gennaio hanno fatto dei buoni innesti, in una rosa già molto competitiva. Ma questo come tutte le squadre. Molto passerà dalla nostra prestazione. Abbiamo cercato di lavorare, nonostante siamo reduci da due gare ravvicinate. Siamo venuti qui al Granillo per l’ultima seduta, in vista della gara di domenica”.

Si parla molto della possibilità che la Reggina inizia a puntare qualcosa di più. Baroni cita Cesare Pavese. “Non conta  – ha ricordato il tecnico – quello che si dice, ma quello che si fa.   E noi dobbiamo fare questo: non dire, ma fare. C’è una partita complicata che dobbiamo assolutamente in cui dobbiamo rinnovare in noi stessi questa sfida”.

Ci sarà anche Michael Folorunsho:”Sta bene. Sta molto bene. Devo fare anche altre considerazioni, su giocatori che hanno interpretato bene quel ruolo. Sicuramente è disponibile e rientra in un momento importante. È un giocatore che ha dato un contributo importante alla squadra e mi aspetto lo faccio ancora. Devo valutare se farlo partire dall’inizio”.

E sulla possibile scelta tra Okwonwko e Montalto in attacco: “Sono due giocatori con caratteristiche diverse. Non dimentichiamoci anche di Denis che comunque sta bene fisicamente. In questo momento ho tre giocatori davanti e sono convinto che sia chi partirà che chi subentrerà farà una prestazione importante”.