Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina: Bianchi “unicum” per Baroni

Reggina: Bianchi “unicum” per Baroni

L’arrivo di Marco Crimi ha ampliato la gamma di scelta di Baroni in fatto di mediani.   Con l’arrivo del centrocampista messinese, si poteva immaginare che per Nicolò Bianchi gli spazi potessero restringersi in maniera significativa.

La storia dice che, però, uno dei protagonisti della promozione sta ritagliandosi un ruolo  importante.  Con un minutaggio inferiore certo, ma non meno qualitativo.  E la notazione va al di là del gol segnato a Cittadella.

Bianchi ha caratteristiche uniche nell’economia della rosa.  Si tratta, infatti, dell’unico centrocampista centrale che ha fisicità e capacità di buttarsi nello spazio.   Paradossalmente è il più completo dei centrocampisti, pur non avendo i picchi di qualità di Crisetig e di quantità di Crimi.   Volendo semplificare il concetto, si potrebbe dire che si tratta del mediano che ha più caratteristiche di mezzala rispetto agli altri.

Non è un caso che quando va lui in campo la squadra  spesso propone un modulo che assomiglia ad un 4-1-4-1.   Una soluzione tattica che, per la prima volta, si era vista contro il Vicenza.

E per uno che veniva considerato un fedelissimo di Toscano, diventare un calciatore cruciale anche nelle rotazioni di Baroni è stata una conquista che non poteva essere certo sconsiderata.