Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina: Kingsley non è Folorunsho, ma meglio non fargliene una colpa

Reggina: Kingsley non è Folorunsho, ma meglio non fargliene una colpa

Sul finire del primo tempo la Reggina ha avuto una grande occasione per trovare il vantaggio a Brescia. Un gol che, a giudicare dall’evoluzione della partita, avrebbe avuto tutte le credenziali per essere decisivo.

Lancio di Liotti, eccellente sponda di Rivas in area e conclusione di Kingsley. Palla alle stelle. L’azione ricordava un po’ quella che ha portato Michael Folorunsho in gol a Frosinone.

Considerato il trend del momento che stava vivendo l’ex centrocampista del Bari c’era da credere che probabilmente lui avrebbe fatto centro.

Quella circostanza è stata probabilmente quella in cui si è avuto il picco della sensazione che a Brescia l’assenza di Folorunsho ha avuto un suo peso. Anche quando, soprattutto nella ripresa, la squadra non riusciva ad avere equilibrio e a trovare un raccordo tra centrocampo e attacco.

La partita di Brescia racconta inequivocabilmente come, al momento, Kingsley non abbia la statura per non fare sentire la mancanza, anche con caratteristiche diverse, dell’uomo del momento in casa amaranto.

Non è il caso di fargliene una colpa, perché il ragazzo ha qualità e crescendo condizione e affinità con i compagni troverà il modo di rendersi utile.

Il dato di fatto è che, al momento alla squadra manca Folorunsho e occorrerà trovare un disegno, anche diverso da quello consueto, che possa trovare un sistema per non rimpiangere il giocatore che sicuramente mancherà anche contro il Chievo.

E chissà che Kingsley non inizi a dare sfoggio del proprio talento.