Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, Montalto: la stoffa del bomber vero

Reggina, Montalto: la stoffa del bomber vero

Il mercato di gennaio ha innegabilmente potenziato la Reggina.  L’opera è stata massiccia e chirurgica allo stesso tempo.

Era chiaro da qualche mese che alla squadra di Baroni mancasse un centravanti. E non è un atto di lesa maestà dire che forse ci si sarebbe aspettato qualcosa di più di un calciatore che provenisse dalla Serie C. Dove, tra l’altro, non giocava neanche da titolare.

Adrian Montalto, però, sta spiegando a suon di prestazioni come oggi lui sia un bomber vero. Al di là delle sue ultime stagioni non esaltanti.

Un attaccante di razza, un rapace d’area di rigore. Uno che ha persino l’esultanza di uno che vive per il gol. Basta guardare nei suoi occhi la felicità dopo il celebre gesto del “tagliagole” e quei pugni stretti che certificano quanto lui ci tenga a bucare la porta.

Baroni ha detto di averlo voluto fortemente e oggi lo score parla già di tre gol in cinque partite.

Il tecnico non sopporta vederlo protestare.  Non tollera che esca dalla partita perché è convinto che dal suo grado di concentrazione dipenda il rendimento.

E Montalto è uno che in Serie B è stato in grado di fare 20 gol in un solo campionato.