Home / Sport Strillit / REGGINA / Spal-Reggina, Missiroli: ‘Per me sempre emozionante, grato a chi mi ha fatto diventare uomo’
Spal-Reggina, una partita diversa per Simone Missiroli
Spal-Reggina, una partita diversa per Simone Missiroli

Spal-Reggina, Missiroli: ‘Per me sempre emozionante, grato a chi mi ha fatto diventare uomo’

Spal-Reggina sarebbe potuta essere la partita di Simone Missiroli. Il calciatore si è sempre dichiarato tifoso amaranto.  Nato e cresciuto a Reggio Calabria, figlio di Battista (ex calciatore amaranto), è ormai diventato uomo. Un problema fisico non gli consentirà di giocare quella che, senza peccare di retorica, è un po’ la sua partita del cuore. Dove considerare avversarie le maglie amaranto risulta sempre molto problematico, almeno fino al fischio d’inizio delle gare.

 

Spal-Reggina, il rammarico di Missiroli

Spal-Reggina non avrà dunque Simone Missiroli tra i protagonisti. Quasi trentacinque anni è una carriera importante alle spalle che lo ha visto a lungo protagonista in massima serie.  “Un infortunio – ha detto al magazine della Spal –  non mi permetterà di scendere in campo ed ovviamente sono molto dispiaciuto perché per me affrontare la Reggina è sempre molto emozionante”.

 

La Reggina non si dimentica

Difficile, per lui, dimenticare tutta la trafila fatta la Sant’Agata con addosso una maglia che pesa come per chiunque sia nato sullo Stretto. “Provo grande gratitudine – ha aggiunto – per la società che mi ha cresciuto, facendomi diventare uomo. Quello che si può avvertire dentro se stessi prima di queste partite è sempre soggettivo, però da parte mia c’è sempre una grande emozione fino all’ingresso in campo perché si incontrano tante persone con cui sono cresciuto. Si tratta di una parte della propria vita, quindi è ovvio che ci siano molte più emozioni”. Emozioni che stavolta non ci saranno dato che Missiroli potrà essere solo spettatore del match tra le due compagini.

I numeri di Missiroli nella Reggina

Simone Missiroli ha giocato 167 partite realizzando 24 reti in maglia amaranto in gare ufficiali. Il centrocampista ha giocato in Serie A e in Serie B con la maglia amaranto, dopo aver fatto praticamente tutta la trafila nel settore giovanile.   Prima di essere ceduto definitivamente al Sassuolo dove si è consacrato in massima serie, aveva giocato un anno in prestito al Cagliari.