Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, i dubbi in difesa di Baroni

Reggina, i dubbi in difesa di Baroni

La Reggina è pronta per una sfida particolarmente delicata. Quella contro la Spal. Davanti c’è un avversario che, anche grazie al paracadute dedicato a chi retrocede dalla Serie A, si può permettere di giocare la B con calciatori come Missiroli, Paloschi, Di Francesco e Berisha. Solo per citarne alcuni.

Marco Baroni spera di trovare conferma rispetto ai buoni segnali provenienti dall’infermeria.  In particolare  sembra essere sulla via della migliore condizione anche Dimitrios Stavropoulos.

Il greco, nelle ultime gare, è stato tra i più positivi.  Il problema è che nelle ultime settimane anche Loiacono e Cionek hanno mostrato considerevoli progressi nelle prestazioni. Anche perché più di ogni altra cosa per la difesa amaranto parlano i numeri.

La Reggina potrebbe quindi trovarsi a dover scegliere tra i tre per la formazione iniziale di Ferrara.  Baroni pensa solo ad una partita alla volta, ma è pur vero che la settimana dopo c’è il turno infrasettimanale.  Si gioca martedì 2 marzo alle ore 19.

Non è da escludere, perciò, che nella scelta possano intervenire anche considerazioni rispetto alla tipologia di avversari che si incontreranno nell’una e nell’altra partita.   È noto, ad esempio, come il greco abbia maggiore fisicità dei compagni e questo potrebbe tornare utile contro avversari più strutturati come sono ad esempio i toscani.