Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, Baroni a Radio Marte: ‘Nostro pubblico sarebbe stato arma in più’
Marco Baroni, sulla panchina della Reggina, stagione 2020-2021
Marco Baroni, sulla panchina della Reggina, stagione 2020-2021

Reggina, Baroni a Radio Marte: ‘Nostro pubblico sarebbe stato arma in più’

Marco Baroni ha già detto che vorrebbe prolungare la sua esperienza a Reggio oltre giugno. Il suo crucio è essere l’allenatore della Reggina e non aver mai potuto vedere da tecnico di casa lo spettacolo del Granillo.

Della sua avventura a Reggio e di altri punti ha parlato nel corso di una sua intervista a Radio Marte ripresa da napolimagazine.com.

Baroni racconta il suo percorso a Reggio Calabria

La Reggina – ha evidenziato – ha trovato una sua identità, sta facendo bene. Stiamo cercando di toglierci dai guai e non è facile. Quando si eredita una squadra in corsa colmare tutte le problematiche non è facile. Abbiamo puntato molto e cercato di puntare sui giovani. L’obiettivo dichiarato è quello di mantenere la categoria.

“La società – ha aggiunto –  ha storia, c’è un centro sportivo molto bello, la città ha tanta fame di calcio. Non possiamo avere l’aiuto del nostro pubblico, sarebbe stato l’uomo in più. Ma sappiamo che i tifosi ci seguono e c’è tanta passione.

Reggina, Baroni parla anche di Denis

E su Denis: “German è un grande uomo e un professionista straordinario, basta pensare all’età che ha. Sta facendo ancora bene, si tiene in forma ed è il primo che arriva in campo. Anzi sono io che a volte lo devo frenare negli allenamenti. E’ un punto di riferimento per tutti. Sa cos’ho fatto a Napoli? So io cos’ha fatto lui! Quando hai giocatori con questi trascorsi, che danno esempio e professionalità, per un allenatore è solo un valore aggiunto”.7

Parole quelle di Marco Baroni che suonano come un vero e proprio elogio per l’argentino che sotto la sua gestione sta avendo un uso centellinato e probabilmente proficuo.