Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, Tanque Denis centellinato e felice

Reggina, Tanque Denis centellinato e felice

Nei progetti iniziali di questa stagione German Denis avrebbe dovuto essere una sorta di “di più” per la rosa della Reggina.

Alla soglia dei 40 anni il centravanti argentino avrebbe dovuto essere una sorta di ciliegina sulla torta.

Nel girone d’andata si è trovato, suo malgrado, a giocare tutte le partite che ha potuto. In un campionato logorante, con il calendario più ravvicinato di sempre per le note vicende legate ai ritardi nella partenza della stagione.

A lungo lo si è visto in difficoltà.  Da quando, però, Baroni ha uomini e mezzi per potergli dare la possibilità di giocare trenta o quaranta  minuti, si ha quasi la sensazione di averlo ritrovato allo splendore dei giorni migliori della passata stagione.

Il tutto nonostante sia cambiata la categoria e sulla carta d’identità ci sia una primavera in più per il calciatore. Anche a Cosenza è entrato benissimo in campo. Un po’ come era accaduto, ad esempio, contro il Pescara, quando era stato addirittura decisivo.

Si sta, in un certo senso, ritrovando quell’utilizzo alla Altafini di cui aveva parlato Taibi in tempi non sospetto. Chiaro il riferimento al fatto che il centravanti italo-brasiliano, qualche decennio fa, soleva entrare per pochi minuti e fare la differenza nel momento in cui la sua età calcistica è diventata particolarmente anziana.