Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, il gruppo sopra ogni cosa

Reggina, il gruppo sopra ogni cosa

C’è un’immagine che, forse, vale più della vittoria ottenuta a Pescara della Reggina: quella dell’esultanza.

C’è un abbraccio dei calciatori sentito e sincero.  Fa un certo effetto che il più alto nella piramide dell’esultanza sia Jeremy Menez, abbarbicato  sui compagni.

Un’istantanea che, unitamente, alle dichiarazioni di Denis a fine partita certificano il fatto in questa Reggina paio non esserci prime donne, a dispetto di qualche nome più altisonante di altri.

Le parole del Tanque risultano più significative se si considerano dopo la rivelazione di Baroni rispetto al fatto che tra i due ci sarebbe stata un’interlocuzione.  Un confronto in cui il tecnico potrebbe aver spiegato alcune cose al giocatore, compresa la possibile gestione del suo utilizzo.

Una scelta che sarebbe anche fisiologica su un calciatore di trentanove anni, ma che è un dato che non è facile da accettare per chi è sempre stato abituato ad essere protagonista.

Circostanze che, sommate, aiutano i tifosi a capire che c’è unità verso l’obiettivo.