Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina: la ‘difficoltà’ diversa per Baroni, ma che in parte è una conquista
Marco Baroni sulla panchina della Reggina, stagione 2020-2021
Marco Baroni sulla panchina della Reggina, stagione 2020-2021

Reggina: la ‘difficoltà’ diversa per Baroni, ma che in parte è una conquista

Il calciomercato di gennaio si è ormai chiuso da qualche giorno. La Reggina, come è noto, ha operato in maniera massiccia in entrata, ma forse non lo ha fatto abbastanza in uscita.

In attesa di capire se Nikola Vasic possa trovare o meno una sistemazione all’estero in una nazione dove il mercato non è chiuso, la rosa segnala che a disposizione del tecnico ci sono 31 giocatori.

Un numero davvero importante, eccessivo anche per chi come gli amaranto dovrà fare i conti con un calendario fitto.

In futuro, e Baroni si augura presto,  si passerà dalla difficoltà rispetto alla possibilità di usare in modo efficace i cinque cambi ad un’abbondanza senza precedenti.

Un piacevole impaccio per il tecnico da un lato, ma anche il segnale che all’allenatore toccherà avere la capacità di gestire uno spogliatoio dove per molti lo spazio potrebbe essere risicato.

Tuttavia, tra l’essere ai minimi termini e il porsi il problema di come tenere in pugno lo spogliatoio per i troppi calciatori, gli allenatori scelgono sempre la seconda opzione.