Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, Faty ora guarda avanti: ‘Pronto a dare una mano, abbiamo qualità’

Reggina, Faty ora guarda avanti: ‘Pronto a dare una mano, abbiamo qualità’

Ricardo Faty, finalmente, rivede la luce.  “Mi sono fatto male in Coppa Italia – ha detto ai microfoni di Reggina Tv- con il Bologna. L’infortunio è stato più grave del previsto e sono rimasto fuori tutto il girone d’andata. Era frustrante non poter aiutare la squadra, ora non voglio pensarci più. Ora inizia per me un nuovo campionato e sono pronto”.

L’esperto centrocampista ex Roma è stato chiamato a rispondere sul perché la squadra butti tanti risultati nei minuti finali. “Non è facile – ha detto –  rispondere a questa domanda. Non voglio sottrarmi. Il problema può essere fisico, mentale o figlio di brutte abitudini.  Non poter dare una mano è stato frustrante.  Dobbiamo lavorare, risolverlo e acquisire fiducia. Le qualità le abbiamo”.

Faty può essere considerato un nuovo acquisto. “Per noi – ha detto – inizia un altro campionato.  Se giocherò domenica dal primo minuto dipenderà dal mister. Per essere al 100% serve tempo. Non ci sarà Crisetig, ma decide il mister.  Michael Folorunsho e Nicolò Bianchi sono in grande forma, io sono a disposizione. Ci saranno anche tante partite ravvicinate. L’importante è che siamo pronti”.

Lunedì Reggina-Salernitana.  “Non mi sarei aspettato – ha detto Faty –  che la Salernitana potesse essere lassù e la Reggina così in basso dopo la prima partita. Ce la siamo giocata alla pari, forse anche meglio di loro. Ecco perché è frustrante non avere qualche punto in più che, tra l’altro, avremmo meritato. Il calcio è così, la stagione è andata fino ad ora così e dobbiamo solo pensare a prendere punti”.