Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, De Lillo: ‘Interverremo sul mercato a gennaio, con il recupero degli infortunati e la serenità ci rialzeremo’

Reggina, De Lillo: ‘Interverremo sul mercato a gennaio, con il recupero degli infortunati e la serenità ci rialzeremo’

Fabio De Lillo, dirigente della Reggina e responsabile dei rapporti con le istituzioni, ha parlato ai microfoni di A Tutto Campo, trasmissione di Maurizio Insardà in onda su RTC.

Riguardo al momento attuale: “È una situazione – ha precisato – che pensavamo di non vivere. Siamo stati abituati troppo bene con questa presidenza. Noi non abbiamo neanche due anni di vita a Reggio Calabria, ci siamo da meno di un biennio eppure sono stati raggiunti tanti successi. Successi societari perché con l’intervento di Luca Gallo siamo riusciti a salvare la Reggina a poche ora dal fallimento ed è stata salvata, sanata. L’anno scorso è stata un’annata trionfale. Abbiamo costruito una squadra di ottimo livello, ma nel calcio il bello che interviene l’imponderabile. Stiamo pagando l’inesperienza della neopromossa. Siamo in un una nuova serie. Dopo un inizio confortante e quattro partite che avremmo dovuto vincere tutte, è poi iniziato un momento negativo che sta proseguendo. Dobbiamo fare in modo di raccogliere tutte le energie, per finire questo anno e ritoccare questa squadra con una campagna di riparazione per qualche errore fatto. E ripartire, con il nuovo mister. Nei primi venti minuti della partita con il Cittadella ha dato un’impronta completamente diversa e ha dato un passo diverso, con un modo di giocare più positivo”.

“La cosa che ci manca di più – ha proseguito De Lillo –  è il rapporto con la nostra tifoseria. È il valore che aggiunto che avremmo potuto avere nei momenti di difficoltà. Il nostro tifo è uno dei più presenti di tutta Italia. Gallo ha le idee molto chiare, sa su quali settori intervenire. Si affida veramente molto alle esigenze degli allenatori, come è stato l’anno scorso quando Toscano ci ha chiesto di allestire una squadra molto competitiva. Su di lui apro un parentesi, a cui va il nostro ringraziamento. Noi non finiremo mai di ringraziarlo e di essergli vicino, elogiando le sue grandi capacità perché l’anno scorso ha fatto un miracolo. Avevamo 10 punti di vantaggio e se il campionato fosse terminato avremmo sicuramente incrementato. Purtroppo sono le cose brutte  del calcio, quando magie come l’anno scorso non si ripetono e bisogna intervenire.

“Dico  – ha proseguito – di avere fiducia nel presidente Gallo che, in meno di due anni, ha ottenuto risultati straordinari. Quasi miracolosi per un dirigente appena entrato nel calcio. Vogliamo intervenire sul mercato dove ci indicherà l’allenatore. Sono sicuro che ritrovando serenità ed infortunati potremo meritare questa imporrante serie che abbiamo conquistato con grande fatica lo scorso anno”.