Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina: un posto nella storia per Toscano, l’esonero finirà nel dimenticatoio

Reggina: un posto nella storia per Toscano, l’esonero finirà nel dimenticatoio

Non deve essere stato facile per Mimmo Toscano inghiottire l’esonero. Non nella sua città. Non nella società che ama più di ogni altra. E c’è da scommettere che, al momento, prevalga tanto rammarico. Non rimpianti, perché sa di avercela mesa tutta ed anche di più.

Ci vorrà qualche settimana, magari qualche mese.  Ma alla fine di questo epilogo se ne ne dimenticheranno tutti.

Quello che sarà consegnato alla storia sarà uno dei campionati più belli della storia della Reggina, con al timone un reggino. Una B regala alla sua gente dopo sei anni di sofferenza, assieme a Massimo Taibi,  esecutore del progetto di Luca Gallo

Resterà a lungo l’unico allenatore della storia  recente ad aver vinto un campionato in amaranto sia da calciatore che da allenatore.

Da calciatore gli era mancata la Serie A e il suo sogno sarebbe stata trovarlo sulla panchina che desiderava di più.

Nel passato gli era stato sempre lontano, perché sapeva che ci sarebbe stato un momento giusto per sedersi.

E lo ha azzeccato.  Pensare che potesse essere andare meglio sarebbe stato forse troppo.

Dell’esonero di Mimmo Toscano, tra qualche anno, non se ne ricorderà più nessuno.  Un po’ come quello di Colomba nella sua quarta stagione.  E anche lui se ne farà una ragione.