Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina, Toscano: ‘La gara con l’Entella ci ha tolto qualcosa, quella col Monza può ridarci consapevolezza’

Reggina, Toscano: ‘La gara con l’Entella ci ha tolto qualcosa, quella col Monza può ridarci consapevolezza’

Dopo la sconfitta casalinga Mimmo Toscano non ha parlato. Nessun silenzio stampa societario, ma semplicemente la scelta di Luca Gallo di fare da parafulmine in un momento negativo per la sua squadra.  A due giorni di distanza il tecnico ha parlato alla tv ufficiale del club nel corso della trasmissione Tutti Figli di Gallo.

Toscano risponde subito a chi parla di problemi di spogliatoio. “Solo chi vive ogni giorno un gruppo può conoscerne le dinamiche. Questo è gruppo sano, unito, fatto di bravi ragazzi. Ci sono personalità diverse e stiamo cercando di metterle insieme. I risultati amplificano certe cose. Dico sempre quello che penso”.

Il tecnico sottolinea anche che l’atteggiamento troppo difensivo nell’ultima parte del match di domenica sia stato casuale e dipeso dalle circostanze. “Contro la Spal  – spiega – in dieci non ci siamo schiacciati. Contro il Pisa è successo solo negli ultimi venti minuti. In inferiorità numerica abbiamo creato due occasioni da rete, abbiamo tirato in porta con Denis e abbiamo liberato più volte l’uomo al cross. Poi ci sono anche gli avversari. Mette quattro attaccanti, tutti freschi, e ti costringe anche a schiacciarti.  Ma avremmo potuto raggiungere il risultato anche schiacciandoci. Ed è lì che dobbiamo lavorare”.

La Reggina, reduce da tre sconfitte consecutive, aveva iniziato molto bene.  Poi alla terza giornata stava arrivando una vittoria preziosa a Chiavari smarrita al 90′.  “Vincendo con l’Entella, dopo la vittoria contro il Pescara  – spiega Toscano – e il pareggio a Salerno, oggi avremo autostima e consapevolezze diverse.  Ma anche la sfida con il Cosenza. Adesso dobbiamo essere bravi a non perdere certezze. L’errore che si può fare è cercare capri espiatori.  Siamo tutti alla ricerca di motivazioni per i risultati che non arrivano”.

Tanti infortuni, Toscano però  toglie responsabilità a tutto il suo staff. “Lavoriamo insieme  – ha rivelato – da un anno e mezzo e mi pare che qualche soddisfazione, anche dal punto di vista fisico della squadra, mi pare che l’abbiamo avuta”.

“La squadra – ha proseguito – va migliorata nell’atteggiamento mentale è come se avesse il braccetto corto. Invece deve avere coraggio, perché il coraggio paga. Questo servirà a portare a portare gli episodi dalla propria parte.  Quello dobbiamo fare è non guardare il lungo periodo. Pensare partita una alla volta ci può dare consapevolezza.  La partita con il Monza può essere quella giusta, perché dare risultato potrebbe darci consapevolezza che possiamo fare girare la ruota”.