Home / Sport Strillit / REGGINA / Reggina – Bari, l’imbattuto Vivarini: ‘A Reggio per vincere, era meglio giocarla a fine andata’

Reggina – Bari, l’imbattuto Vivarini: ‘A Reggio per vincere, era meglio giocarla a fine andata’

“Bisogna avere la capacità di essere squadra e crescere. Una città come Bari può solo puntare a vincere. Si va a Reggio per fare la nostra partita, con le nostre qualità e la nostra forza.  Dobbiamo rimanere concentrati nel far bene i dettami tattici su questa partita. E’ chiaro che si va sempre per unico obiettivo”.

Vincenzo Vivarini risponde così a chi gli fa capire che anche un pareggio va al Granillo potrebbe andare bene.

Per la prima volta il Bari affronta in trasferta una squadra di vertice lontano dal San Nicola.

“Sono curioso – rivela – di vedere la maturazione di questa squadra.  Questa partita non va preparata sul piano della motivazione, la partita si carica da se. E’ importante vedere se riusciamo a fare le nostre cose. A imporre il nostro gioco ed ad incanalare la partita come vogliamo noi.  Bisogna partire con il piede giusto, perché ne avremo diverse”.

Vivarini non ha mai perso da quando siede sulla panchina del Bari.  A Reggio conta di proseguire la striscia. “Sarà – rivela –  una partita bella.  Sarà bello anche sugli spalti. Saremo dai nostri tifosi, loro avranno un tifo importante.  Sono quelle partite belle da fare. Dobbiamo stare attenti alla loro fase offensiva. Le individualità di Denis, Corazza e Reginaldo possono mettere in discussione qualsiasi reparto difensivo.  Magari mi sarebbe piaciuto giocare questa partita a fine girone d’andata dove eravamo più oliati e determinati, ancora non abbiamo riacquisito la brillantezza di quel periodo”.