Home / Sport Strillit / REGGINA / Calcio: Ragusa-Missiroli-Colombo, la Reggina batte anche il Varese (3-2)

Calcio: Ragusa-Missiroli-Colombo, la Reggina batte anche il Varese (3-2)

missiroli2010

di Pasquale De Marte – E sono tre.  Tre come le vittorie consecutive della Reggina, tre come i gol rifilati dagli amaranto amaranto al Varese.  Un successo voluto, ottenuto contro un avversario che si trovava in un grande momento di forma e che proietta la squadra di Roberto Breda al quinto posto solitario, in piena zona playoff, e a tre lunghezze dalla seconda posizione occupata dal Padova.

La prima parte della gara del Granillo è una partita a scacchi dove le difese prevalgono sugli attacchi, senza che una della due formazioni riesca a trovare un varco.
Quella di Maran si conferma una squadra solita, che, reduce da tre vittorie consecutive, mantiene strette le linee e, in avanti, si affida agli spunti di Neto Pereira e alla corsa dei suoi esterni di centrocampo: Carrozza e Zecchin.
Se gli spazi non vengono trovati con il gioco, le opportunità migliori diventano i calci piazzati. La formazione di Breda potrebbbe andare in vantaggio, prima con Ceravolo e poi con Nicolas Viola, bravi a liberarsi in area in occasione di  due calci da fermo, ma l’impatto dei due calciatori con il pallone non è dei migliori, come nel primo caso, o non arriva, come nella seconda circostanza.
Tra le cose che sfuggono all’equilibrio di una gara come quella del Granillo bisogna annoverare, però, l’attacco atomico della Reggina. E non è un caso che, al 30′, sia proprio il tris d’assi di Breda a sbloccare il risultato.   Uno-due in velocità tra Ceravolo e Missiroli, lancio in profondità del capitano per lo sprint di Ragusa che con freddezza insacca sul secondo palo alle spalle di Bressan.
Sul finale della prima frazione Nicolas Viola, su calcio di punizione, coglie la traversa.
Dopo tre minuti del secondo tempo arriva il raddoppio: Grillo commette fallo su Colombo in area di rigore dopo un’ottima azione dell’ex esterno del Torino.  Missiroli, da capitano, si prende il pallone e calcia il penalty spiazzando Bressan per la sua sesta realizzazione stagionale.
Il difensore del Varese prova a riscattarsi con un gran sinistro dalla distanza diretto all’incrocio su cui Pietro Marino arriva con grande reattività.
Al 57′  è il reggino Figliomeni a riaprire la gara in mischia sugli sviluppi di un corner.  Poco dopo, in una situazione analoga, gli amaranto non hanno fortuna visto che la conclusione aerea di Missiroli, deviata, termina la sua corsa sul palo.
Maran utilizza tutto il suo potenziale offensivo per cercare il pareggio, Breda per contenere la spinta degli ospiti irrobustisce il centrocampo con gli innesti di De Rose, Barillà e Rizzo.
Gli amaranto resistono e a cinque minuti dal termine trovano la terza rete.  E’ ancora Colombo a trovarsi nell’area offensiva sulla destra e, dopo aver saltato Grillo, scarica un  bellissimo sinistro che si insacca imparabilmente sul secondo palo.
Nei minuti di recupero c’è spazio per un’occasione varesina (ancora bravo Pietro Marino su Nadarevic), per  il gol del giovane  De Luca e per l’espulsione di Figliomeni (fallo con chiara occasione da rete). Finisce, dunque, tre a due per la Reggina.
Pasquale De Marte
REGGINA-VARESE 3-2, IL TABELLINO
REGGINA (3-4-1-2): P. Marino;  Adejo, Emerson, A. Marino; Colombo, Castiglia (70′ Castiglia), N. Viola (73′ De Rose),  Rizzato;  Missiroli;  Ragusa, Ceravolo (61′ Barillà). A dispozione: Kovacsik, Cosenza, Sarno, A. Viola. Allenatore: Breda.
VARESE (4-4-2): Bressan; Cacciatore, Troest, Figliomeni, Grillo; Zecchin (53′ Nadarevic), Corti, Kurtic, Carrozza (dal 68′ De Luca); Neto Pereira, Cellini  (53′ Martinetti). A disposizione: Moreau, Terlizzi,Pucino, Filipe,. Allenatore: Maran.
Arbitro: Calvarese.
Ammoniti: Colombo, Corti.
Espulsi: Figliomeni
Marcatori: 30′ Ragusa (R), 48′ Missiroli (R), 57′ Figliomeni (V), 85′ Colombo (R), 93′ De Luca (V).
Note: 537 spettatori paganti per un incasso di 7595 euro. 3857 spettatori abbonati, 4414 spettatori totali.  Recupero: 1′ e 5′.