Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, Mirabelli: ‘La salvezza sarebbe da festeggiare come promozione, Toscano dispiaciuto’

Reggina, Mirabelli: ‘La salvezza sarebbe da festeggiare come promozione, Toscano dispiaciuto’

Almeno quindici squadre più forti della Reggina. Era l’idea che qualche mese fa costò il guadagno di tante antipatie all’ex ds del Milan Massimiliano Mirabelli, calabrese e cosentino.

Oggi gli amaranto sono sedicesimi. “Bisogna – ha detto ai microfoni di Rtc e della trasmissione A tutto campo di Maurizio Insardà –  prima dire che non è finito il campionato e mi auguro di vero cuore che posso essere smentito in quelle affermazioni.  Le troppe aspettative fanno diventare un giudizio da parte nostra negativo, secondo me il percorso della società amaranto  deve avere un giudizio positivo. Il percorso va analizzato dallo scorso anno. Ha vinto un grandissimo campionato e non era del tutto scontato. Forse queste aspettative hanno determinato un esonero, quando una neopromossa che deve andare a giocare in B credo che non ci voglia chissà chi per capire che questo è un campionato molto difficile. Devi guardare chi ha perso i play off, chi è retrocesso dalla A, le neopromosse come il Monza.  Il mio era solo un modo per dire di non illudere una piazza e di stare con i piedi per terra, in modo tale che a fine campionato quando arriverà la salvezza si debba festeggiare come una promozione.

“Non è facile – ha proseguito –  oggi tenere questa categoria che è fondamentale per costruire le basi giuste per fare il salto di categoria, come la Reggina merita”.

Mirabelli è profondamente legato a Mimmo Toscano.  “Gli va dato grande merito, insieme alle altre componenti, per ciò che ha fatto. Chi lo conosce sa che sarà molto dispiaciuto. Subire l’esonero nella sua Reggio l’avrà fatto rimanere veramente male. Ci tiene veramente tantissimo alla Reggina. Il carattere è quello. È uno che non ha mai lasciato nulla al caso, magari questo gli dovrà dare forza per continuare a continuare una carriera che sarà importante”.