Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: Toscano e quell’anomalia pre-partita

Reggina: Toscano e quell’anomalia pre-partita

Chiunque abbia un minimo di familiarità con il calcio sa che ogni professionista ha i suoi rituali.  Quasi tutti negheranno di essere scaramantici, ma in molti lo sono.  Di certo ci sono abitudini consolidate e che difficilmente vengono alterate.  O se lo fanno e accade qualcosa meritano di essere sottolineate.

Mimmo Toscano, ad esempio, era solito andare a cena un paio di giorni prima della partita nello stesso ristorante   con tutto lo staff.  Un’abitudine che, Dpcm alla mano, non si è potuta mantenere e si è dovuti andare oltre.

Prima di Reggina-Brescia è accaduta una cosa atipica.  Si è visto Mimmo Toscano in campo con la squadra per il riscaldamento pre-partita.  Non era mai accaduto che l’allenatore fosse in campo con i suoi ragazzi  prima del fischio d’inizio.

Una scelta figlia di motivi che non si conoscono, ma si possono immaginare quelli che hanno indotto il tecnico ad andare in campo prima della partita con il Brescia. Forse la voglia di stare vicino ai calciatori in ogni istante e incitarli persino nelle fasi di stretching.

Una scelta simbolica che, adesso, rischia di diventare rito.