Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, per Toscano l’ipotesi di un cambio di rotta: a Monza una squadra ‘operaia’?

Reggina, per Toscano l’ipotesi di un cambio di rotta: a Monza una squadra ‘operaia’?

Fa sorridere il fatto che, per la trasferta di Monza, si debba parlare di una Reggina ‘operaia’.  Al Brianteo gli amaranto si troveranno di fronte la squadra di Silvio Berlusconi,  personalità che non ha bisogno di presentazioni e che qualche anno, da parte dei suoi detrattori, fu oggetto di ‘meme’ con focus sul concetto di ‘presidente operaio’.

Tornando, però, al calcio giocato, la squadra di Mimmo Toscano che si vedrà in Brianza potrebbe essere diversa da quella vista fino al momento.

Intanto lo impongono le circostanze. Non saranno della gara probabilmente i giocatori più tecnici che ha in dote il tecnico: Crisetig e Menez.  Se a ciò si aggiunge il fatto che sono cambiati gli obiettivi e potrebbe essere necessario tarare l’undici titolare con elementi di maggiore ‘garra‘ e che davanti c’è uno degli avversari più forti, il quadro è definito.

La Reggina ‘operaia’ che potrebbe vedersi a Monza potrebbe vedere un centrocampo più folto e più dotato sotto il profilo della vigoria fisica.  Anche perché per gli uomini a disposizione potrebbe essere l’unica soluzione.

Si può, infatti, andare ad immaginare un centrocampo con De Rose, Bianchi e Folorunsho. Bellomo, invece, andrebbe ad affiancare Denis davanti.