Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Pisa, Toscano e il confronto nello spogliatoio: ‘Abbiamo cercato di capire cosa serve’

Reggina-Pisa, Toscano e il confronto nello spogliatoio: ‘Abbiamo cercato di capire cosa serve’

Il prossimo ostacolo della Reggina si chiama Pisa. La giornata che si va a giocare è la numero otto. La Reggina non vince dalla seconda ed è reduce da due sconfitte consecutive. Numeri che raccontano quanto sarà determinante andare a caccia del risultato pieno. Lo impongono le ambizioni del club.

La settimana di pausa è servita alla squadra per confrontarsi su ciò che, nelle ultime settimane, non è andato. Più volte il sodalizio di Mimmo Toscano ha ottenuto meno di quanto avrebbe meritato. “Quello che ci siamo detti – ha evidenziato il tecnico – è di analizzare le partite che abbiamo fatto. Ci sono state ottime prestazioni e non abbiamo ottenuto quello che meritavamo. Il nostro obiettivo  è stato capire il perché. Le nostre analisi hanno riguardato anche il secondo tempo della partita con l’Empoli.  Abbiamo cercato di capire cosa servirà mettere in campo domani e siamo vogliosi di fare una buona prestazione”.

A pesare, in questa fase, è un attacco che fatica ad andare a segno. La poca cattiveria sotto porta, secondo il tecnico, però, non è un problema da attribuire solo a chi occupa la prima linea. “Dipende – ha specificato –  da una mentalità di squadra, dall’atteggiamento e dalla voglia di portare a casa i risultati. Aver realizzato poco rispetto a quanto prodotto mi fa dormire ugualmente la notte. Mi preoccuperei di più se non creassimo. Per le qualità che abbiamo in attacco arriverà il momento in cui quanto produciamo si trasformerà in concretezza e vittorie”.

Davanti c’è un avversario che, come ogni squadra di Serie B, risulta particolarmente insidioso. “Il Pisa – ha evidenziato il tecnico –  è una squadra che ha cambiato poco rispetto alla passata stagione. Un anno fa da nepromossa ha fatto un ottimo campionato. Hanno un’ossatura consolidata, sono dinamici in alcune zone del campo e fisica in altre. Hanno dimostrato che non mollano mai, anche in inferiorità numerica come accaduto a Vicenza. Noi siamo alla ricerca della vittoria meritata che ci manca ormai da un po'”.