Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, l’allarme silenzioso della passata stagione quest’anno pesa di più

Reggina, l’allarme silenzioso della passata stagione quest’anno pesa di più

La Reggina della passata stagione era una squadra pressoché perfetta. Persino i difetti passavano sotto traccia per effetti della straordinaria qualità e quantità dei pregi.

C’era, però, un aspetto  che ai più attenti non era sfuggito.  La squadra segnava davvero poco sfruttando i calci piazzati.

Il dato sembra ripetersi anche in questa stagione. Con l’eccezione del gol di Crisetig a Chiavari, la squadra fatica a sfruttare a proprio vantaggio i calci da fermo.

Che si tratti di calci d’angolo, di calci di punizione o dal limite oggi la squadra non capitalizza.

Tutti i gol segnati dalla squadra in questa stagione sono maturati su azione.

Da un corner, come accaduto, contro la Spal o da una punizione (come contro il Cosenza), la Reggina è riuscita ad ottenere due rigori, ma poco altro.

La Reggina, al momento, segna solo su azione. In un campionato equilibrato come la B bisognerà migliorare questo parametro perché conta più che in C.