Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina-Spal, Gallo: ‘Uno come Menez andrebbe tutelato. Questo non è un momento difficile’

Reggina-Spal, Gallo: ‘Uno come Menez andrebbe tutelato. Questo non è un momento difficile’

“Che ca… fai? Che ca… ischi?”.  Sono le frasi esatta per le quali l’arbitro di Reggina-Spal ha espulso Jeremy Menez al 22′.  Parole dette al guardalinee o all’arbitro.

Luca Gallo, a fine partita, ha detto ciò che pensava dell’operato dell’arbitro Ayroldi di Molfetta.

“Mi viene da pensare – ha detto – soltanto una cosa.  Io presumo soltanto una cosa, cioè che si debba tutelare calciatori di  calibro. Quante espulsioni ci dovrebbero essere per una frase di quel tipo? Finirebbe uno contro uno. Rimarrebbero solo i portieri. Un campione come Menez andrebbe tutelato. Hai tolto lo spettacolo per questa partita e mancherà anche la prossima. Più volte lo hanno usato come simbolo del campionato”.

Luca Gallo, in genere, parla con termini precisi o se c’è un momento di difficoltà. La sua presenza in sala stampa, stavolta, però dipende da altro. “La Reggina  – ha detto il patron -ha fatto un buon inizio di campionato e questa è stata un’altra buona partita. La  squadra non è in difficoltà. Sono qui solo per parlare dell’espulsione di Menez e non perché questo è un momento brutto. Dopo la partita di oggi sono più che convinto che la Reggina possa fare un ottimo campionato”.

E sul penalty fallito: “Denis è un grande calciatore. I rigori li sbagliano tutti. Li ho visti sbagliare a Maradona, Zico, Platini e Francesco Totti. Bisogna avere le palle per andare sul dischetto e tirarlo. Ha fatto un’ottima partita”.