Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina, attesa al Granillo una Spal ‘grandi firme’

Reggina, attesa al Granillo una Spal ‘grandi firme’

La Spal, senza grandi giri di parole, può essere considerata una creatura da lockdown.

Non in senso dispregiativo. Ma il motivo, parlando del campionato di Serie B, lo ha già spiegato Adriano Galliani un’intervista di qualche mese fa. L’amministratore delegato del Monza ha parlato di squadre che hanno mantenuto praticamente l’ossatura da Serie A per effetto della crisi economica generata dal Covid.

Difficile che un dirigente esperto come lui non si accorgesse di squadre come la Spal che, di fatto, calzano perfettamente nella sua descrizione.

Tra le fila della società di Ferrara si possono scorgere nomi di altissimo profilo e abituati a categorie ben più importanti della B.

Basti pensare al portiere Berisha, ad una difesa dove trovano spazio uomini come Tomovic e Salamon. Per non parlare del fatto che a centrocampo Missiroli non è neanche titolare. E lo stesso discorso si può dire di Paloschi.

Per la prima volta da quando è iniziato il campionato la Reggina andrà a fronteggiare una squadra con un numero di “firme” superi