Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Reggina: la prima esclusione del ‘fedelissimo’ di Toscano, bocciatura o valutazione tecnica?

Reggina: la prima esclusione del ‘fedelissimo’ di Toscano, bocciatura o valutazione tecnica?

L’amaro in bocca per il pareggio contro il Cosenza resta per la Reggina. Gli amaranto avrebbero meritato la vittoria, ma è finito il tempo di rivangare su quanto accaduto nel derby.

Questa però è la fase in cui si cerca di capire cosa è accaduto in funzione del futuro. A partire dalla formazione iniziale. Il riferimento va, in particolare, sulle scelte iniziali di Mimmo Toscano.

Reggina: attesa per capire la natura delle scelte

Per la prima volta, infatti, da quando il tecnico siede sulla panchina della sua Reggina si è assistito all’esclusione di Marco Rossi.

Il difensore non è in un grande momento.  Lo si era capito da diversi segnali. Dal fatto che avesse rimediato tre cartellini gialli nelle tre partite iniziali e dai due rigori procurati in altrettante uscite.

Non era mai accaduto che l’ex Parma venisse messo in panchina da Mimmo Toscano. Non è dato sapere però se si sia trattato di una bocciatura vera e propria in funzione di uno stato di forma che non era ottimale, a giudicare dalle prestazioni di uno che ha sempre manifestato alti standard di rendimento e che ha già giocato in B ed A. Di una scelta tecnica determinata dal fatto che verosimilmente se la sarebbe dovuta vedere con uno rapido come Carretta.

Già le scelte che saranno fatte per la gara contro il Pordenone aiuteranno a capire molte cose, ricordando come Delprato abbia  fatto veramente bene seppur poco sollecitato.