Home / Sport Strillit / PIANETA AMARANTO / Toscano a Sky Sport 24: ‘La Reggina per me è una favola, ci manca la nostra arma in più’

Toscano a Sky Sport 24: ‘La Reggina per me è una favola, ci manca la nostra arma in più’

Mimmo Toscano ci tiene a dire che è presto per dare giudizi  sulla Reggina edizione 2020-2021.

Lo ha detto ai microfoni di Sky Sport 24 in occasione dello spazio dedicato alla Serie B. Un intervento ampio quello del tecnico.

“La Reggina – ha rivelato – per me è una bella favola. Iniziata lo scorso anno con un’annata straordinaria. Quest’anno abbiamo iniziato una nuova avventura cambiando tantissimo, cercando di lavorare tanto e mantenendo l’identità della passata stagione e aumentando il livello qualitativo del nostro gruppo”.

“Essere reggino e allenare la Reggina  – ha proseguito – una fascino particolare, però con un po più di responsabilità”.

Parole di stima per il Cittadella. ” Sono bravissimi a scovare calciatori funzionali al progetto del loro allenatore. Sono convinto che fino alla fine si giocheranno qualcosa di importante. Noi abbiamo questa peculiarità di rispolverare calciatori come Denis. Anche quest’anno vuole dare il suo contributo. Menez è vero che è un po’ genio e sregolatezza, però è un ragazzo buono e ha qualità incredibili. Ha voglia di rimettersi in gioco dopo un paio di anni. Sono convinto che Reggio sia la piazza giusta per riaccenderlo. Ha già determinato due gare sia per i gol che per il gioco. Sta facendo la differenza e se farà così ritornerà ad essere il calciatore ammirato nelle passate stagioni”.

Il Covid sta togliendo alla Reggina il suo grande tifo. “Il pubblico – ha proseguito –  per noi è stata la marcia in più. Lo stadio a Reggio si sente. Il nostro obiettivo era alimentare l’entusiasmo che c’era, ma purtroppo dobbiamo aspettare la riapertura degli stadi. Si tratta di un’arma che ci sta mancando”.

Spazio anche a Gallol “Il presidente – ha detto Toscano –  da quando è arrivato ha portato tanto entusiasmo. In poco tempo ha riportato la squadra in Serie B. Non era facile al primo anno. Ora abbiamo costruito una squadra che aspira a stare ad alti livelli”.